Dieta militare

La dieta militare, nota anche come dieta dei 3 giorni, proviene dagli U.S.A. e a dispetto delle sue caratteristiche nutrizionali che la rendono non proprio consigliabile, è una dieta lampo di grande successo.

Questo regime alimentare ha guadagnato popolarità grazie alle sue promesse di dimagrimento veloce. Permetterebbe infatti di perdere 4,5 Kg in soli 3 giorni. Sarà vero? Ed è davvero una dieta efficace e sicura? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Cos’è la dieta militare

Sprovvista di una vera fonte e senza nessuna evidenza scientifica, la dieta militare è solitamente proposta come un trattamento d’emergenza in situazioni che richiedono di perdere peso velocemente. La sua storia? La dieta militare è stata ideata negli anni ’80 ed era meglio nota con il nome di dieta del fax: questo perché veniva girata da un ufficio all’altro con un semplice passaparola proveniente da fax anonimi. Nel tempo ha preso numerosi nomi: dieta dei tre giorni, dieta del gelato, dieta del militare, della marina o dell’esercito. Alla fine si è fatta conoscere con il nome ormai comune di dieta militare.

Diciamo subito che la dieta militare non sembra in alcun modo associata all’esercito. Le prestazioni militari richiedono infatti un grande equilibrio nutrizionale, e non è certamente il caso di questo regime alimentare. Che sia o meno una “dieta militare”, visto che oltretutto nessun esercito l’ha mai rivendicata, conta sotto un punto di vista molto particolare. Qualsiasi sia la sua provenienza, si tratta di una dieta ferrea che richiede perseveranza. La dieta militare è un piano alimentare ipocalorico molto severo, fatto di grandi rinunce.

Come funziona la dieta militare

È una dieta per perdere 5 kg che dura solo tre giorni. Si basa su una combinazione di alimenti che aiuterebbe ad attivare il metabolismo e di conseguenza a bruciare i grassi. Insomma, una dieta drastica 3 giorni che non guarda molto alle regole nutrizionali.

Un aspetto va chiarito: la dieta militare è chiamata anche dieta dei 3 giorni perché deve essere seguita per 3 giorni. Ma dopo questo primo periodo non è finita: in realtà la dieta è divisa in due parti nell’arco di una settimana: segui il menu della dieta militare 3 giorni e poi ti prendi 4 giorni liberi. La durata di questa dieta è dunque di 7 giorni, così distribuiti:

  • un periodo di 3 giorni durante i quali si segue il regime vero e proprio della dieta militare, con un apporto calorico di 800-1000 kcal diviso in 3 pasti;
  • un periodo di 4 giorni a calorie libere, in cui è possibile mangiare quello che si vuole.

La promessa della dieta militare per dimagrire 5 kg in 3 giorni deriva da una drastica riduzione delle calorie. Nei tre giorni, fornisce da un minimo di 1100 kcal a un massimo di 1400. Proprio per questo non può dubitarsi che faccia realmente perdere peso: la dieta militare apporta nutrienti in misura notevolmente inferiore al fabbisogno energetico dell’organismo.

Più precisamente, chi segue la dieta militare deve attenersi a consumare 1.400 calorie il primo giorno, 1.200 calorie il secondo giorno e 1.100 calorie il terzo. È una dieta ipocalorica e iperproteica e ammette il gelato per regalare un minimo di soddisfazione emotiva. Il motivo del suo successo? Semplice: nei primi giorni, vista la drastica riduzione delle calorie, è molto facile perder peso.

Cosa mangiare per fare la dieta militare?

La combinazione degli alimenti non è fondata su regole riconosciute a livello scientifico e questo rende la dieta militare 3 giorni non salutare: inserire gli hot-dog nel menu infatti è una scelta decisamente discutibile.

Se l’effetto di una dieta da 3 kg in 3 gg non può essere duraturo, ad ogni modo la dieta chimica può aiutare a dare la giusta spinta per intraprendere, subito dopo i tre giorni shock della dieta militare, un piano alimentare sano ed equilibrato.

Dopo i tre giorni proposti da questa dieta non c’è uno schema di mantenimento: questo non significa che potrai mangiare quanto vuoi, ma che dovrai intraprendere un percorso di dimagrimento equilibrato. Poche settimane di vita salutare a tavola potranno concretamente farti perdere il peso desiderato. Se proprio non riesci ad ottenere risultati con questi strumenti inizia a cercarti un nutrizionista… e che sia bravo!

Giorno / AlimentoCalorie
Calorie per il primo giorno: circa 1400
1/2 pompelmo45 calorie
1 fetta di pane tostato120 calorie
2 cucchiai di burro di arachidi200 calorie
1 tazza di caffè o tè (con caffeina)5 calorie
1/2 tazza di tonno150 calorie
1 fetta di pane tostato (seconda porzione)120 calorie
1 tazza di caffè o tè (con caffeina, seconda porzione)5 calorie
3 once di qualsiasi tipo di carne300 calorie
1 tazza di fagiolini35 calorie
1/2 banana50 calorie
1 mela piccola75 calorie
1 tazza di gelato alla vaniglia300 calorie
Calorie per il secondo giorno: circa 1200
1 uovo75 calorie
1 fetta di pane tostato120 calorie
1/2 banana50 calorie
1 tazza di ricotta230 calorie
1 uovo sodo75 calorie
5 cracker salati70 calorie
2 hot dog (senza panino)350 calorie
1 tazza di broccoli35 calorie
1/2 tazza di carote25 calorie
1/2 tazza di gelato alla vaniglia150 calorie
Calorie per il terzo giorno: circa 1100
5 cracker salati70 calorie
1 fetta (1 oncia) di formaggio cheddar120 calorie
1 mela piccola75 calorie
1 uovo sodo (o cotto come preferisci)75 calorie
1 fetta di pane tostato120 calorie
1 tazza di tonno300 calorie
1/2 banana50 calorie
1 tazza di gelato alla vaniglia300 calorie
Dieta militare calorie

Dieta militare menu 

La Dieta Militare si sviluppa su tre giorni e prevede grandi quantità di acqua.

Giorno 1

  • Colazione: spremuta di mezzo pompelmo, una fetta di pane tostato, due cucchiai di burro d’arachidi, una tazza di caffè o di tè verde
  • Pranzo: una scatoletta di tonno al naturale, una fetta di pane tostato, una tazza di caffè o di tè verde
  • Cena: 100 grammi di fagiolini, 80/90 grammi di carne o pollo, mezza banana, una mela piccola, due palline di gelato alla vaniglia

Giorno 2

  • Colazione: un uovo, una fetta di pane tostato, mezza banana
  • Pranzo: fiocchi di latte una confezione (circa 170g), un uovo, 4 quadratini di crackers
  • Cena: due wurstel grandi, 100 grammi carote, 100 grammi broccoli, mezza banana, una pallina di gelato alla vaniglia

Giorno 3

  • Colazione: cinque quadratini di crackers, 30 grammi di emmenthal, una mela piccola
  • Pranzo: un uovo ed una fetta di pane tostato
  • Cena: due scatolette di tonno al naturale (oppure una grande da 160 grammi), mezza banana, due palline di gelato alla vaniglia

Ogni giorno bisogna bere almeno 2 litri di acqua. La dieta militare dei 3 giorni non prevede attività fisica, ma sarebbe meglio muoversi un po’. Non sono previsti spuntini fra un pasto e l’altro, perché la riduzione calorica è drastica e gli spuntini appesantirebbero il menu.

Se cerchi altre diete veloci, puoi dare un’occhiata alla dieta dell’ananas e alla dieta express.

Noi come sempre ti raccomandiamo di non dedicarti al fai da te ma di seguire un dietologo o un nutrizionista prima di intraprendere un programma dimagrante.

Quanto peso si può perdere con la dieta militare?

La perdita di peso con la dieta militare varia da persona a persona. In media, si possono perdere 1-2 kg in 3 giorni. Tuttavia, è importante ricordare che questa è una perdita di peso di breve durata e non è sostenibile nel lungo termine.

La dieta militare è sicura per tutti?

La dieta militare non è adatta a tutti. Non è consigliata per donne in gravidanza o che allattano, bambini, adolescenti, persone con condizioni mediche preesistenti o che assumono farmaci. È importante consultare un medico prima di iniziare qualsiasi nuova dieta, in particolare una che restringe drasticamente l’assunzione di calorie.

Esistono alternative alla dieta militare?

Si, esistono molte alternative alla Dieta Militare che possono essere più sane e sostenibili per la perdita di peso a lungo termine. Alcune di queste sono:
Diete basate su cibi integrali: Queste diete danno importanza al consumo di frutta, verdura, cereali integrali, legumi e proteine magre. Limitano l’assunzione di cibi trasformati, zuccheri aggiunti e grassi saturi. Esempi di diete basate su cibi integrali sono la Dieta Mediterranea e la Dieta DASH.
Diete a calorie controllate: Queste diete si basano sul consumo di un numero specifico di calorie al giorno per raggiungere o mantenere un peso sano. Un dietologo può aiutarti a determinare il numero di calorie giornaliero giusto per te.
Programmi di digiuno intermittente: Questi programmi alternano periodi di digiuno con periodi di alimentazione. Esistono diversi tipi di digiuno intermittente, come il digiuno 16/8 o il digiuno 5:2.
Approcci basati sul comportamento: Questi approcci si concentrano sull’adozione di cambiamenti duraturi nello stile di vita per la perdita di peso e il mantenimento del peso. Possono includere cose come imparare a gestire lo stress, fare attività fisica regolarmente e sviluppare relazioni sane con il cibo.

Articoli simili

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *