Dieta liquida: dimagrire e depurarsi in pochi giorni

Di regimi alimentari per depurarsi ne esistono tantissimi, eppure, volendo ottenere un effetto dimagrante e disintossicante in poco tempo, la dieta liquida appare la soluzione migliore.

Cos’è una dieta liquida e a cosa serve

Partiamo dal principio. Hai deciso di perdere peso e ti attira l’idea di depurare il tuo corpo bevendo tanti, tantissimi liquidi? Bene, sei nel posto giusto! Oggi ti insegneremo ad intraprendere una mini-dieta di pochi giorni tutta da bere, per eliminare la ritenzione idrica, purificare il tuo organismo e regalarti una sferzata di energia.

Ma come iniziare? Più avanti troverai un piano giornaliero più completo, ma vediamo subito un semplice esempio di giornata tipo, giusto per permetterti di avere un’idea di base:

  • a colazione potrai bere tisane e spremuta;
  • per lo spuntino di metà mattina un frullato di frutta è l’ideale;
  • a pranzo basta un minestrone o un frullato proteico, magari fatto in casa;
  • a cena puoi pensare a un minestrone semiliquido di verdure;
  • il pomeriggio, una tisana calda o una buona water detox drenante in base alla stagione.

Avrai capito che una dieta di questo tipo richiede impegno e tanta buona volontà: non tutti resisterebbero! Quello che devi sapere, comunque, è che proprio un insieme di “pietanze” liquide o semiliquide forma il cuore della cosiddetta dieta liquida. È una soluzione che prevede solo frullati, centrifugati, succhi di frutta, acqua, tè e caffè.

Quando fare una dieta liquida?

Generalmente si propende per un regime alimentare così breve e limitante quando si vuole depurare il corpo o dimagrire velocemente. Ma non solo: questo regime è utile anche per aiutare il metabolismo in caso di colesterolo, glicemia e pressione alta.

Esistono due tipi di dieta dei liquidi: quella completamente “liquefatta” e un’altra invece più solida. Quest’ultima prevede spuntini o cene con alimenti solidi. In sostanza, il concetto di dieta liquida è quello di apportare meno calorie all’organismo rispetto al fabbisogno giornaliero. Offre dunque la possibilità di dimagrire e nello stesso tempo eliminare le scorie accumulate nel tempo. Basti pensare a feste e ricorrenze o al menù della domenica, in cui i pasti sono costituiti da piatti super elaborati e ricchi di grassi e zuccheri. Per questo motivo depurarsi e disintossicarsi ogni tanto non fa mai male!

Non perderti  Dieta brasiliana: perdi fino a 12 chili in un mese!

Un menu tipo e le varie regole da rispettare


Per una dieta liquida cosa mangiare? La risposta è presto detta: verdura e frutta, caffè, miele, centrifugati, frullati, due gocce di olio extravergine di oliva, aceto o limone. Non sono da utilizzare il sale o i dadi da cucina. Questi ultimi infatti, essendo salati, favoriscono la ritenzione idrica, nemica indiscussa dei cuscinetti adiposi. Se si volesse fare un esempio di dieta liquida menu ecco cosa si potrebbe mangiare:

– a pranzo un passato di verdure

– per la merenda del pomeriggio un frullato di frutta oppure un bicchiere di latte

– a cena invece pollo o pesce una fettina e centrifugato di verdure

La dieta liquida in generale deve essere eseguita per un periodo limitato, da ripetere magari una volta al mese.

Benefici e controindicazioni della dieta liquida

La dieta solo liquidi non è altro che una dieta liquida dimagrante e depurativa. Di conseguenza, è doveroso elencare i vantaggi e gli svantaggi relativi.

Benefici:

  • – è purificante
  • – è dimagrante
  • – depurativa
  • – può essere ripetuta diverse volte nell’anno
  • – toglie fino a 3 kg in pochi giorni

Controindicazioni:

  • – è troppo carente di calorie
  • – è squilibrata
  • – non apporta carboidrati
  • – si perdono chili in fretta ma di massa magra
Non perderti  Dieta della banana: meno 4 chili in 7 giorni!

Quest’ultimo svantaggio del programma dieta liquida indica soprattutto che quando si torna a mangiare normalmente, quei chili persi vengono ripresi alla svelta. Alla fine diventa interessante solo come soluzione successiva a pranzi supercalorici o dopo le feste. Oppure può essere adoperata per depurare qualitativamente l’organismo. Forse questo resta il miglior risultato da tenere in considerazione.

Si precisa comunque che, nel tempo, la dieta liquida può riservare delle sorprese positive. Soprattutto il programma che prevede solidi e liquidi insieme, ha dimostrato un’efficacia migliore per conservare il peso faticosamente raggiunto.

Rientra nell’educazione alimentare capire quali siano le ricette migliori per la dieta liquida. Per questo si consiglia di rivolgersi ad un dietologo professionista per impostare un menù ad hoc finalizzato alla diminuzione di peso con l’apporto calorico giusto. In effetti, nei 2/3 giorni di dieta liquida, se è molto restrittiva, può capitare di sentirsi troppo deboli. Inoltre, con l’apporto di 400 o al massimo 800 calorie totali, si possono verificare delle difficoltà nei confronti di patologie specifiche che potrebbero compromettere la salute.

È risaputo che una dieta esclusivamente formata da sostanze liquide venga somministrata per indagini mediche o interventi. Comunque sia se il soggetto è in forma non dovrebbe avere conseguenze negative.

Dieta liquida di pochi giorni per depurare e dimagrire

La dieta liquida prevede un programma depurativo di 2 o al massimo 3 giorni ed è suddivisa in 3 o 4 pasti riassunti in questo modo:

– a colazione una spremuta di arancia o pompelmo senza zucchero più un infuso o del tè;

– per lo spuntino di metà mattina un frullato senza zucchero ma volendo, dolcificare con miele e un goccio di latte;

Non perderti  La dieta dello yogurt: meno 3 chili in 5 giorni

– a pranzo un passato di verdura senza sale e senza legumi, pasta o patate, più una tisana;

– per lo spuntino del pomeriggio un succo di frutta alla pesca o arancia oppure ananas;

– a cena passato di verdure e una tisana.

Questa è una dieta disintossicante e di conseguenza anche dimagrante. Tuttavia nel periodo di tempo successivo è bene seguire una dieta di mantenimento dove saranno presenti sia alimenti liquidi che solidi composti da proteine e carboidrati. Solo così si ottiene un equilibrio corretto da un regime alimentare liquido ad un’alimentazione completa e duratura.

Dieta liquida di un giorno per perdere 2 kg

Per depurarsi da tossine e scorie e perdere peso velocemente, si consiglia una dieta liquida di un giorno. In appena 24 ore si fanno riposare intestino e apparato dirigente in un colpo solo. Per farlo, basta seguire questo semplice programma di dieta liquida ricette:

– a colazione frullare una banana e due kiwi più un bicchiere di latte;

– per pranzo lessare una patata e soffriggere a parte una piccola cipolla a fettine sottili; aggiungere la patata già lessata alla cipolla e frullare il composto con del brodo vegetale e un cucchiaio abbondante di formaggio;

– a cena lessare due carote ed unirle a pezzi al brodo vegetale, successivamente condire con prezzemolo e un cucchiaio di olio extravergine di oliva;

La dieta liquida di un giorno fa perdere 2 kg di peso e rimane il rimedio depurativo più usato.

Hai mai provato una dieta liquida? Ha funzionato? Descrivici la tua esperienza nei commenti!

Un articolo di Gaia Sorrentini pubblicato il 12 Maggio 2021 e modificato l'ultima volta il 24 Agosto 2021

Gaia Sorrentini

Laureata in Scienza della Nutrizione Umana, sin da giovanissima ha manifestato una vera e propria passione per la nutrizione e la naturopatia e il percorso di studi intrapreso ha costituito l'epilogo delle sue passioni. La sua idea di Dimagrire è fortemente legata alla sana alimentazione e da qui il motto "Dimagrire 2.0: chi mangia sano è a metà dell'opera".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *