Dieta senza carboidrati: 7 giorni senza pane e pasta

La dieta senza carboidrati è un regime dietetico che prevede l’eliminazione dei principali carboidrati, ossia pasta e pane, alimenti molto ricorrenti sulle tavole del nostro paese. Non si devono mangiare nemmeno patate, pizze, focacce, cereali e dolciumi.

Perché si Segue una Dieta Senza Carboidrati?

Si segue la dieta senza carboidrati con lo scopo di dimagrire velocemente; ma per scongiurare conseguenze negative sulla propria salute è necessario adottare i seguenti accorgimenti:

  • Chiedere SEMPRE il parere di un medico o di un nutrizionista;
  • Non seguirla per lunghi periodi, poiché il corpo ha bisogno di carboidrati, i quali sono una vera e propria fonte di energia;
  • Introdurre sempre una minima quantità di carboidrati;
  • Concedersi un pasto libero alla settimana per non far diventare il regime alimentare troppo restrittivo;
  • Mantenersi attivi, ma evitare di seguirla in periodi particolarmente intensi e impegnativi;
  • Bere almeno due litri d’acqua al giorno;
  • Consumare il più possibile verdure crude, assai ricche di fibre amiche dell’intestino;
  • Variare il menu giornaliero;
  • Evitare il consumo di bevande alcoliche e di dolci durante la dieta;
  • Reintrodurre i carboidrati gradualmente.

Nota bene: in caso di malessere, interrompere immediatamente la dieta povera di carboidrati e consultare lo specialista.

I Pro e i Contro di una Dieta Povera di Carboidrati

Come tutti i regimi dietetici, anche la dieta senza pane e pasta ha i suoi pro e contro. In entrambi i casi si tratta dei tipici effetti della dieta chetogenica che andrebbe comunque limitata ad un breve periodo e sempre sotto stretto controllo medico.

Pro

  • Dimagrimento rapido;
  • Miglioramento del profilo lipidico e glicemico;
  • Potenziamento del metabolismo;
  • Ringiovanimento delle strutture cellulari.

Contro

  • Emicrania e difficoltà di concentrazione per la mancanza di carboidrati;
  • Stitichezza;
  • Sovradosaggio di proteine;
  • Debolezza, soprattutto durante i periodi particolarmente intensi;
  • Possibilità di recuperare immediatamente i chili persi se non si segue un accurato regime dietetico di mantenimento;
  • Affaticamento dei reni.
Non perderti  La dieta depurativa: tutte le regole per un corpo sano e snello

Dieta Senza Carboidrati Menu Settimanale

All’interno di un menu settimanale povero di carboidrati (tutti i cibi, anche se in quantità ridotta, li contengono) vi sono verdura a volontà, frutta (ma con moderazione in quanto ricca di zuccheri), uova, latticini, carne magra (specialmente se bianca come pollo, tacchino e coniglio), pesce magro (merluzzo, nasello, platessa, sogliola) e legumi (sono una valida alternativa anche per chi non mangia carne o pesce).

Se si ha proprio voglia di mangiare carboidrati, è possibile assumere qualche fetta di pane integrale; oppure usare pasta o cibi senza carboidrati. Si tratta di prodotti innovatici e sono reperibili sia online che nei grandi supermercati. Se proprio non si riesce, optare per una Carb cycling diet che prevede una maggiore quota di carboidrati in alcuni giorni della settimana, può essere la soluzione.

Per quanto riguarda i grassi, è possibile mangiare massimo due cucchiaini di olio extravergine di oliva al giorno e della frutta secca non salata/zuccherata, ma occhio alle quantità perché molto calorica.

Evitare assolutamente burro, lardo, strutto, insaccati, ma anche formaggi stagionati e ricchi di grassi.

Usare modeste quantità di sale, in quanto l’eccesso causa ritenzione idrica e facilita la formazione della cellulite.

In questa dieta senza carboidrati e zuccheri, ovviamente, se si desidera bere the o caffè dolcificati non bisogna utilizzare lo zucchero ma al massimo appositi dolcificanti in polvere o liquidi. Una valida alternativa, se gradita, può essere la liquirizia naturale: profuma piacevolmente l’alito, lascia un buon sapore in bocca, attenua il senso di fame e alza la pressione.

Non perderti  La dieta del limone: meno 3 chili in 7 giorni

Dopo queste doverose premesse, ecco un esempio di menu settimanale, ma ricordarsi di consultare prima uno specialista della nutrizione:

Lunedì

  • Colazione: latte vaccino scremato o latte di mandorla senza zucchero + un frutto a piacere 
  • Pranzo: carne magra alla piastra con un cucchiaino d’olio extra vergine d’oliva + radicchio in insalata
  • Spuntino pomeridiano: uno yogurt magro
  • Cena: pesce magro al vapore + verdura a piacere bollita condita con un cucchiaino d’olio extra vergine d’oliva.

Martedì

  • Colazione: latte scremato con un cucchiaino di cacao amaro in polvere (dolcificante a piacere) + un frutto a piacere o 30 grammi di frutta secca
  • Pranzo: fagioli cannellini o borlotti all’aceto/pomodoro + zucchine alla griglia o bollite condite con un cucchiaino d’olio extra vergine d’oliva
  • Spuntino: uno yogurt magro con 10 grammi di pinoli
  • Cena: pesce magro al cartoccio e pomodorini.

Mercoledì

  • Colazione: latte vaccino magro o di soia + un frutto fresco o 30 grammi di frutta secca
  • Pranzo: 300 grammi di vitello alla griglia + insalata mista condita con un cucchiaino d’olio extra vergine d’oliva
  • Spuntino: uno yogurt magro con 10 grammi di frutta secca a piacere
  • Cena: ricotta vaccina magra + melanzane grigliate

Giovedì

  • Colazione: latte vaccino magro o di soia + un frutto fresco o 30 grammi di frutta secca
  • Pranzo: 150 grammi di bresaola o prosciutto crudo sgrassato + verdura bollita condita con un cucchiaino d’olio extra vergine d’oliva
  • Spuntino: 10 grammi di noci o altra frutta secca a piacere
  • Cena: pesce magro alla piastra + asparagi

Venerdì 

  • Colazione: uno yogurt magro
  • Pranzo: frittata di albumi d’uovo + insalata condita con un cucchiaino di olio evo
  • Spuntino: 10 grammi di mandorle
  • Cena: 100 grammi di lenticchie lesse + pomodorini conditi con un 1 cucchiaino di olio evo
Non perderti  Dieta Bulletproof: burro nel caffè e perdi subito 10 chili

Sabato

  • Colazione: latte vaccino scremato o di soia, un frutto fresco o 30 grammi di frutta secca
  • Pranzo: pollo alla piastra + pomodori in insalata
  • Spuntino: 10 grammi di arachidi
  • Cena: 300 grammi di merluzzo lesso, insalata e pomodori conditi con un cucchiaino di olio evo

Domenica:

  • Colazione: uno yogurt magro
  • Pranzo: libero
  • Spuntino: 10 grammi di frutta secca a piacere
  • Cena: tacchino alla piastra + insalata mista condita con un cucchiaino di olio evo.

La Pasta Senza Carboidrati

Come menzionato nel paragrafo precedente, esiste la pasta senza carboidrati. Ma di cosa si tratta?

E’ conosciuta con il nome di shiratake, ha origini asiatiche ed è a base di radice di konjac, meglio nota come glucomannano, conosciuto per le sue proprietà dimagranti e ottimo sostituto delle farine tradizionali.

Si presenta sotto forma di noodles, spaghetti, tagliatelle o riso ed è pressoché senza calorie (100 grammi hanno un apporto di sole 20 calorie). Inoltre, non contenendo glutine risulta facilmente digeribile per tutti.

In più è ricca di minerali amici del transito intestinale e per questo motivo è bene non eccedere con l’uso.

Dà il meglio di sé se cucinata secondo le ricette orientali, ossia utilizzando il wok e aggiungendo gamberi, soia e pollo.

Dieta Senza Zucchero e Carboidrati: Chi Deve Evitarla

La dieta senza carboidrati deve essere assolutamente evitata dalle seguenti categorie di persone:

  • Pazienti con disturbi mentali;
  • Donne in stato di gravidanza e allattamento;
  • Pazienti affetti da insufficienza renale ed epatica;
  • Pazienti affetti da diabete di tipo I;
  • Persone dipendenti da alcol e sostanze stupefacenti;
  • Pazienti affetti da angina, porfiria e reduci da infarto.
Un articolo di Gaia Sorrentini pubblicato il 4 Giugno 2019 e modificato l'ultima volta il 17 Ottobre 2021

Gaia Sorrentini

Laureata in Scienza della Nutrizione Umana, sin da giovanissima ha manifestato una vera e propria passione per la nutrizione e la naturopatia e il percorso di studi intrapreso ha costituito l'epilogo delle sue passioni. La sua idea di Dimagrire è fortemente legata alla sana alimentazione e da qui il motto "Dimagrire 2.0: chi mangia sano è a metà dell'opera".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *