Dieta delle uova: benefici, controindicazioni e come seguirla

Quando si tratta di perdere peso, molte persone preferiscono piani dietetici super semplici che prevedono di mangiare solo alcuni cibi (o anche solo uno). Abbiamo già affrontato dieta del limone, dieta delle patate e perfino la dieta dell’acqua. Ma è possibile dimagrire mangiando uova sode? Secondo alcuni si. Il piano di cui ci occuperemo oggi è appunto la dieta delle uova. Scopriamo come funziona!

Diciamo subito che la dieta delle uova sode prevede il consumo di circa tre uova al giorno, oltre ad un numero piuttosto limitato di altri alimenti. Ma se da un lato le uova apportano innegabili benefici alla nostra salute, perché sono ricche di proteine, vitamine del gruppo B e colina, mangiare solo uova ha certamente anche i suoi contro. Questo tipo di alimentazione può rendere semplice raggiungere il deficit calorico che serve a dimagrire, ma potrebbe causare indigestione, stitichezza e basso apporto di vitamine e minerali essenziali.

Come funziona la dieta delle uova?

Possibili varianti a parte, la dieta delle uova sode è un piano alimentare che include, appunto, uova sode, oltre ad altri alimenti. Solitamente permette di consumare da due a tre uova al giorno a colazione e a pranzo o cena, insieme ad altri cibi ipocalorici come frutta e verdure.

Come è facile capire, la dieta a base di uova è essenzialmente una dieta dimagrante ipocalorica e povera di carboidrati e può essere considerata a pieno titolo una dieta chetogenica. Questo significa che può aiutarci a perdere peso, ma probabilmente non è un piano alimentare al quale sarà possibile attenersi per oltre un paio di settimane.

Ma scopriamo come si segue questa strana dieta dell’uovo e, soprattutto, per quanto tempo.

Come seguire la dieta delle uova sode

Esistono diversi modi di mettere in pratica questo stile alimentare, con durata variabile dai3 ai 14 giorni.

La dieta delle uova di 3 giorni è un piano drastico e sicuramente, anche se farà perdere peso, ha la grande limitazione di essere troppo breve per assicurare un effettivo dimagrimento. Normalmente, più a lungo si segue un piano dietetico ipocalorico, più peso si potrà perdere.

La vera e propria dieta delle uova sode dura 15 giorni e prevede tre pasti al giorno, almeno due dei quali devono contenere uova sode. Non ci sono spuntini tra i pasti. In breve il menu della dieta delle uova sode ricalca il seguente.

Non perderti  Involtini di zucchine gratinati. Ricetta light semplice e gustosa

Colazione: due uova con frutta o verdure

Pranzo: un uovo o altra fonte di proteine magre; verdure

Cena: molto simile al pranzo, ma se le uova consumate sono già 3 sarà meglio optare per una diversa fonte di proteine.

Nella dieta dell’uovo non sono ammessi zuccheri aggiunti, né latticini o cereali neanche integrali. Sono banditi, inoltre, la maggior parte dei grassi. Anche le verdure non amidacee sono incluse nella maggior parte dei pasti, poiché sono a basso contenuto calorico ma sazianti, inoltre forniscono molti antiossidanti, vitamine e minerali.

Insomma, se ti piacciono le uova provaci pure, altrimenti lascia perdere, sarà piuttosto pesante!

L’aspetto positivo della dieta delle uova sode è che favorisce il consumo di proteine ​​magre che sono una parte importante della dieta. Ovviamente, però, non ci riferiamo solo alle uova, ma prevalentemente al pesce e al pollame. Per alcuni aspetti la dieta delle uova è simile alla Paleodieta. Infatti, predilige le proteine e le verdure e taglia drasticamente i carboidrati per eliminare del tutto gli zuccheri.

Dieta uova: alimenti permessi

Anche se l’uovo è l’alimento principale di questo piano alimentare, non è l’unico. Ecco gli alimenti ammessi nella dieta a base di uova sode:

  • Uova (preferibilmente sode)
  • Pollo, tacchino e anatra senza pelle
  • Pesce, come salmone, merluzzo, tonno, ecc.
  • Filetto di maiale o controfiletto
  • Verdure non amidacee di tutti i tipi, in particolare verdure a foglia come spinaci, cavoli, bietole, rucola
  • Altre verdure, come zucchine, peperoni, funghi, fagiolini, broccoli, cavolfiori, cipolle, carote e pomodori
  • Alcuni frutti, come bacche, melone, pompelmo, limoni e lime
  • Piccole quantità di olio d’oliva, olio di cocco, burro e maionese

Alimenti vietati nella dieta dell’uovo

Passiamo agli alimenti vietati. Includono:

  • Tutti gli alimenti trasformati
  • Cibi con aggiunta di zucchero
  • Bevande zuccherate
  • Latticini
  • Verdure amidacee, comprese patate, mais, fagioli, piselli e legumi
  • Alcuni frutti, come banane, ananas, mango e tutta la frutta secca

Benefici e controindicazioni

Quali sono i vantaggi di mangiare molte uova? Ad esempio, quante proteine ​​ci sono in un uovo? E mangiare uova fa dimagrire? Sono tante le domande che ci si pone di fronte alla dieta dell’uovo. Un vantaggio della dieta a base di uova è che è ricca di proteine che provengono da uova, pollame e pesce, e anche di fibre di verdure e alcuni frutti.

Non perderti  La dieta 5:2 fa dimagrire? Come seguire la Dieta Fast e quali sono i suoi effetti

Le diete ad alto contenuto proteico sono note per essere sazianti e spesso efficaci per la perdita di peso. Questo perché gli alimenti proteici riducono gli “ormoni della fame”, il che si traduce in senso di sazietà. In definitiva, meno fame, meno voglia di dolci e cibi spazzatura. Le proteine ​​richiedono anche più energia per essere digerite e metabolizzate dal corpo, favorendo la conquista di un metabolismo sano.

Se ci soffermiamo sull’apporto di proteine ​e la mancanza di alimenti trasformati, i potenziali benefici della dieta a base di uova sode sono numerosi:

  • Permette di consumare molte proteine, che aiutano a mantenere la massa muscolare e a controllare l’appetito
  • Arricchisce la dieta di nutrienti come vitamina B12, ferro, colina e antiossidanti come luteina e zeaxantina. In effetti, alcuni ricercatori nutrizionisti affermano che le uova abbiano “uno dei rapporti tra energia e densità dei nutrienti più bassi di qualsiasi alimento”
  • esclude gli alimenti trasformati, in particolare quelli a base di cereali raffinati e zuccheri aggiunti. Insomma, chi si sottopone a questa dieta esclude alimenti come bibite gassate, succhi di frutta, dolci e pane, dedicandosi invece a cibi non lavorati come uova, carne e verdure
  • abbassa naturalmente l’apporto calorico eliminando cibi altamente appetibili, come pizza, surgelati, hamburger e così via
  • l’aumento dell’assunzione di fibre da frutta e verdura aiuta il senso di sazietà e fornisce nutrienti chiave. La fibra supporta anche la salute dell’intestino riducendo la stitichezza e aiutando i microbi intestinali sani a prosperare.

Mangiare troppe uova: rischi ed effetti collaterali

Una dieta a base di uova di 14 giorni è pericolosa? Non necessariamente. Il vero problema è che si tratta di una ” dieta alla moda ” e non di un ottimo piano alimentare da seguire a lungo termine.

Se da un lato le uova sono un alimento sano e non c’è niente di male nell’eliminare i cereali raffinati e lo zucchero dalla propria dieta (anzi!), dall’altro non è necessario privarsi di alimenti come legumi, verdure amidacee, tutta la frutta e cereali integrali.

A questo si devono aggiungere i problemi che alcune persone potrebbero incontrare a seguito del consumo eccessivo di uova. Possono, ad esempio, le uova causare effetti collaterali?

Ricordiamo che le uova possono provocare reazioni allergiche in alcune persone. Anche se il consumo “moderato” di uova (circa un uovo al giorno) non è legato a un aumento del rischio di malattie cardiovascolari, mangiare molte uova potrebbe innescare problemi di colesterolo o problemi digestivi nelle persone predisposte a queste condizioni.

Non perderti  Dieta Supermetabolismo: come perdere 10 Kg in un mese

Ci sono alternative migliori?

Certamente si! Non è consigliabile, a nostro parere, provare la dieta a base di uova. È possibile, piuttosto, consumare uova come parte di una dieta equilibrata e dal potere antinfiammatorio.

Le diete povere di carboidrati, come appunto la dieta a base di uova, non sono sempre la scelta migliore per tutti coloro che cercano di perdere peso. I carboidrati influenzano le funzioni del cervello, dell’intestino e dei muscoli. Soprattutto nei casi di stanchezza, costipazione e sbalzi d’umore, includere carboidrati sani nella dieta, che forniscono glucosio necessario al nutrimento del corpo, potrebbe essere un approccio migliore.

Un’altra considerazione importante è la necessità di diversificare le fonti proteiche. La ricerca suggerisce che le persone che consumano proteine ​​​​provenienti da piante e animali, come legumi, latticini, carne e pesce, tendono a essere complessivamente più sane.

In conclusione, la maggior parte delle ricerche suggerisce in modo schiacciante che dovremmo mirare a seguire una dieta mediterranea. Si alle uova ma anche a molte verdure, frutta, pesce, legumi, carboidrati non raffinati come cereali integrali, noci, semi e olio d’oliva. Questo tipo di dieta è anche di supporto al cuore e alla salute metabolica, oltre a regalare un lungo senso di sazietà e a supportare la perdita di peso.

Conclusioni sulla dieta delle uova

È possibile dimagrire con la dieta delle uova? Forse, anche se potrebbe non essere la scelta più stimolante né quella più salutare.

Considerando che la dieta dell’uovo comporta una riduzione dell’apporto calorico, è probabile che promuova la perdita di peso, ma è restrittiva e difficile da seguire per più oltre un paio di settimane.

Insomma, visto che la dieta a base di uova sode non è il piano alimentare più equilibrato (esclude alcuni frutti, verdure amidacee, cereali integrali, latticini e molti grassi), un’alternativa più sana può essere mangiare uova come parte di una dieta in stile mediterraneo. Per ottenere i maggiori benefici, inoltre, è necessario variare i tipi di alimenti ricchi di proteine. Aggiungiamo che come sempre, prima di sottoporsi ad un programma alimentare di dimagrimento, è necessario rivolgersi a un nutrizionista o al proprio medico di fiducia.

Un articolo di Gaia Sorrentini pubblicato il 3 Agosto 2022 e modificato l'ultima volta il 3 Agosto 2022

Gaia Sorrentini

Laureata in Scienza della Nutrizione Umana, sin da giovanissima ha manifestato una vera e propria passione per la nutrizione e la naturopatia e il percorso di studi intrapreso ha costituito l'epilogo delle sue passioni. La sua idea di Dimagrire è fortemente legata alla sana alimentazione e da qui il motto "Dimagrire 2.0: chi mangia sano è a metà dell'opera".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *