Tisane drenanti: quali sono quelle veramente efficaci

Cibo, esercizio fisico e uno stile di vita sano aiutano a combattere la ritenzione idrica e anche le tisane drenanti possono essere un ottimo alleato. Ma sai quali sono le tisane drenanti efficaci, quelle che davvero possono aiutarci ad eliminare i liquidi in eccesso?

Diciamo subito che la ritenzione idrica gioca un ruolo importante nel mantenimento di una buona condizione fisica. Trattenere i liquidi, sentirsi gonfi e con le gambe pesanti ha una negativa incidenza nella vita quotidiana. La ritenzione idrica inoltre è nota per essere una delle cause della “buccia d’arancia”, un inestetismo cutaneo che colpisce un elevato numero di donne in tutto il mondo.

Gli infusi di erbe possono aiutare le persone che ne soffrono. Questo perché aiutano ad espellere i liquidi in eccesso presenti nell’organismo, portando alla diminuzione di girovita, glutei e gambe.

Molte tisane drenanti hanno caratteristiche diuretiche e, per questo motivo, rappresentano un valido alleato per tutte quelle donne che desiderano liberarsi dei liquidi in eccesso in maniera naturale. L’accumulo di liquidi va infatti combattuto in un’ottica globale e con costanza.

Tisane drenanti e ritenzione idrica

La ritenzione idrica solitamente è causata da abitudini di vita poco sane. Vita sedentaria, eccesso di sodio, dieta squilibrata. Non dimentichiamo l’impatto di fumo e alcol sulla ritenzione e la mancanza di idratazione. In alcuni casi, l’accumulo di liquidi in eccesso è il risultato dell’assunzione di determinati farmaci che, di fatto, possono rallentarne il naturale processo di eliminazione. Anche gli sbalizi ormonali, poi, fanno la loro parte.

Qualsiasi sia la causa della ritenzione idrica, lo stile di vita è importantissimo per favorire il drenaggio dei liquidi. Un’alimentazione corretta e un adeguato esercizio fisico possono migliorare la circolazione sanguigna e linfatica; aiutano infatti a favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso.

Nel contesto delle buone abitudini da assumere per contrastare l’eccesso di liquidi, è fondamentale bere molta acqua; anche quando non se ne sente particolarmente il bisogno. E se al normale consumo di acqua si aggiunge anche quello di specifiche tisane drenanti, si possono avere benefici più consistenti e a lungo termine.

Quali sono le migliori tisane drenanti?

Diciamo subito che una dieta a basso contenuto di sodio e con molta vitamina C favorisce l’eliminazione dei liquidi e garantisce una maggiore protezione dei capillari. L’assunzione di tisane drenanti a base di erbe come betulla, equiseto, anice, ortica, bardana e carciofo può contrastare la ritenzione idrica. Tutto questo, grazie soprattutto alla presenza di flavonoidi e vitamina C che garantiscono un’efficace azione antinfiammatoria. 

Le tisane vengono prodotte attraverso un processo fitoterapico che utilizza radici, foglie, semi e parti di fiori. L’assunzione di questi infusi drenanti può avere un forte effetto diuretico. Infatti, l’acqua e gli estratti utilizzati per prepararli stimolano l’espulsione dell’urina e con essa anche scorie e tossine accumulate nel corpo.

Non perderti  Antiossidanti: gli integratori funzionano?

Come preparare un’ottima tisana drenante

Esistono numerosissime tisane drenanti efficaci sul mercato commercializzate direttamente in comode bustine da infusione. Indichiamo ad esempio la Tisana detox bio a base di tarassaco, betulla e ortica, che puoi trovare su Macrolibrarsi a questo link; e la Tisana leggerezza, con ortica, tiglio, semi di finocchio, melissa, tarassaco, menta, liquirizia, malva, chiodi di garofano: puoi acquistarla a questo link. Particolarmente indicate per il drenaggio dei liquidi sono le Tisane della linea Gianluca Merch, usate come coadiuvanti per la dieta tisanoreica.

Oltre a queste, è possibile anche preparare in modo del tutto autonomo le proprie bevande drenanti per combattere la ritenzione idrica.

Per chi desidera preparare una tisana drenante fatta in casa, è importante dotarsi di una serie di strumenti che permettono di ottenere un risultato soddisfacente. In particolare:

  • Una piccola ciotola
  • Una bilancia di precisione da cucina
  • Un bollitore (o un pentolino in acciaio inox)
  • Una teiera da infusione (o, in alternativa, una tazza termoresistente dotata di un filtro in acciaio)

Tisane drenanti efficaci per dimagrire

Una volta che ci saremo procurati l’occorrente, per preparare un’ottima tisana drenante è necessario selezionare gli ingredienti da usare per ottenere la nostra miscela. Scopriamo subito quali sono le erbe officinali più utili per preparare delle tisane drenanti efficaci per dimagrire o semplicemente apparire più sgonfi.

Tisana drenante alla betulla

La betulla è una delle piante dalle maggiori proprietà drenanti. Usata anche per applicazioni locali, si trova facilmente sia in foglie sia in tintura madre soluzione idroalcolica. La betulla ha proprietà diuretiche, depurative e antinfiammatorie molto intense. Contiene flavonoidi dal forte potere antiossidante, tannini e vitamina C.

Per preparare una buona tisana è sufficiente mettere in unfusione un cucchiaio di betulla in foglie. Berne tre tazze al giorno si rivelerà molto efficace per combattere la ritenzione idrica; tra le tisane anticellulite, inoltre, questa è particolarmente indicata.

Acquista la tisana di Betulla

Acquista il decotto di Betulla

Tisana Drenante Pilosella, Erica, Ortica e Verga d’oro

Se cercate una tisana fatta di ingredienti drenanti efficaci per dimagrire dovete assolutamente provare la Tisana Drenante di Erbecedario, la tisana drenante per eccellenza. Contiene pilosella, erica, verga d’oro e ortica; erbe dall’efficacia indiscussa per aiutare l’eliminazione dei liquidi in eccesso.

Prepararla è semplicissimo: basta lasciare in infusione per 10 minuti un cucchiaio di tisana in una tazza d’acqua bollente. Una volta pronta, va filtrata e bevuta fredda o calda, secondo il gusto (e la stagione!). Bere 2-3 tazze al giorno di questa tisana per almento un mese potrà fare la differenza.

Non perderti  Dieta veloce: consigli e alimenti per perdere peso in pochi giorni

Acquista la Tisana in offerta

Se invece non avete voglia di preparare una tisana, potete optare per lo sciroppo drenante, rafforzato con Betulla, Tarassaco, Pilosella, Gramigna, Mais, Verga d’oro ed Equiseto. Lo trovate a questo link.

Tisana ai peduncoli di ciliegia

Le ciliegie sono tra i frutti più potenti quando parliamo di disintossicazione e drenaggio dei liquidi. La parte più uesata in fitoterapia, però, non è il frutto, ma i peduncoli. Con questi rametti, infatti, si possono preparare decotti efficaci per sgonfiare le gambe e contrastare la ritenzione idrica.

La forma del decotto, che prevede la bollitura dei peduncoli, è la più indicata per la durezza dei legnetti; questi infatti richiedono un po’ di tempo per rilasciare le preziose sostanze nutritive al loro interno. I peduncoli di ciliegia sono utilissimi per risolvere problematiche come la cellulite e la ritenzione idrica; ma anche per la cura della gotta possono aiutare.

Acquista Epadrenol a bse di peduncoli di ciliegio

Tisana drenante all’equiseto

L’equiseto è una pianta dalle eccellenti proprietà drenanti e remineralizzanti. Per l’infuso drenante è usato il fusto, paerticolarmente prezioso anche per chi soffre di pressione bassa e per la prevenzione dell’osteoporosi.

L’efficacia drenante dell’equiseto si deve al suo contenuto di potassio, magnesio, silice e calcio. Aiuta a rafforzare denti e unchie e ha un potente effetto antinfiammatorio.

Acquista la tisana in offerta

Tisana drenante al Tè Verde, Ibisco e Vite rossa

Se invece volete sperimentare il gusto di miscelare a casa i drenanti naturali per una buona tisana diuretica e drenante, ecco come fare. La tisana drenante che andiamo a proporvi sfrutta le proprietà diuretiche ed antinfiammatorie del tè verde, dell’ibisco e della vite rossa.

Prendete 3 cucchiaini di tè verde in foglie di buona qualità (consigliatissimo il Camellia sinensis a questo link). Versatelo in una piccola ciotola; ad esso aggiungete 1,5 cucchiai di ibisco essiccato (si trova a questo link) e 1,5 cucchiai di vite rossa (si trova nella versione idroalcolica a questo link).

Mescolate bene il tutto per ottenere una miscela amalgamata. A questo punto fate bollire circa mezzo litro di acqua nel bollitore o nel più tradizionale pentolino in acciaio inox.

Versate la miscela di erbe ottenuta nel filtro della teiera ad infusione; in alternativa potete usare il più comune filtro in acciaio da utilizzare direttamente all’interno della tazza. Attendete che l’acqua giunga al punto di ebollizione e, una volta pronta, versatela lentamente nella teiera o nella tazza con il filtro.

Non perderti  Prevenzione Alzheimer: come intervenire prima che sia troppo tardi

Sebbene i tempi di infusione delle tisane drenanti siano diversi, è opportuno lasciare in infusione qualsiasi tipo di miscela di erbe per almeno 6-7 minuti. In questo modo le proprietà drenanti e diuretiche dei vari componenti hanno il tempo necessario affinché vengano rilasciate a dovere nell’acqua.

Tisane drenanti efficaci? Aggiungi vitamina C

Abbiamo detto prima che la Vitamina C è un componente fondamentale per le tisane che puntano a contrastare la ritenzione idrica; questo, grazie alle sue proprietà antiossidanti e alla sua capacità di migliorare la microcircolazione sanguigna. Un modo per immettere un quantitativo sufficiente di Vitamina C all’interno delle tisane è quello di utilizzare la scorza degli agrumi come limone e arancia.

Per amalgamare bene le scorze alla miscela di erbe, è consigliabile utilizzare un pelapatate. Sarà in grado di rimuovere strisce sottili di buccia dal frutto. Le bucce dovranno poi essere adagiate su una teglia antiaderente e collocate in forno a 200 gradi per circa 2 ore; in questo modo ne elimineremo l’acqua in eccesso.

Una volta tolte dal forno, le bucce dovranno essere lasciate riposare su un panno asciutto per tutta la notte; il mattino successivo sarà possibile tritarle finemente grazie ad un normale mixer. La polvere di scorza d’arancia o di limone ottenuta potrà così essere aggiunta alla miscela di erbe per la preparazione di una buona tisana drenante.

Tisane drenanti: zenzero e lavanda

Un’altra “aggiunta” molto utilizzata e apprezzata da coloro che amano sorseggiare tisane sgonfianti fatte in casa, è la radice di zenzero. Si tratta di un potentissimo antinfiammatorio ma non solo; allo stesso tempo è uno straordinario alleato per tutti coloro che desiderano contrastare la ritenzione idrica e il senso di gonfiore addominale.

La tisana allo zenzero è un vero toccasana, dalle proprietà snellenti e disintossicanti. Il modo migliore per aggiungere la radice di zenzero ad un infuso drenante è quello di grattugiarne un piccolo pezzo; può così essere aggiunto direttamente alla miscela di erbe durante la fase di infusione. Attenzione però: lo zenzero rilascia un sapore agrumato decisamente piccante. Se non si è abituati è consigliabile utilizzarne una quantità minima, in modo che la tisana non risulti troppo speziata.

Un’altra aggiunta tipica delle tisane drenanti sono i fiori di lavanda; da sempre utilizzata per le sue proprietà lenitive, la lavanda sarà in grado di donare alla bevanda drenante un aroma e un gusto davvero unici.

Hai l’abitudine di bere tisane drenanti? Raccontaci la tua esperienza nei commenti!

Un articolo di Alessia Martinelli pubblicato il 25 Settembre 2021 e modificato l'ultima volta il 24 Ottobre 2021

Alessia Martinelli

È l’anima social della redazione. Appassionata di salute e benessere, gestisce anche un visitatissimo blog che esplora mode e tendenze del mondo femminile. Pratica yoga, ama la meditazione e ricerca il silenzio interiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *