Pelle flaccida dopo una dieta: come rimediare

Dalla dieta fai da te all’intervento dello specialista, i metodi per perdere peso veramente efficaci sono tantissimi e possono regalare grandi soddisfazioni. Non sono invece altrettanto diffusi i metodi per mantenere la pelle elastica quando si dimagrisce. Non è un problema da trascurare: una forte perdita di peso, specialmente quando è molto veloce, causa inevitabilmente la perdita di tonicità e di elasticità dei tessuti lasciando una pelle flaccida e rilassata. Se a questo si aggiunge il fattore età, il rischio è che terminata la dieta ci si possa ritrovare non solo con 10 chili in meno, ma con altrettanti anni in più nell’aspetto generale e nei punti interessati dal dimagrimento.

Per aiutare la pelle a rimanere giovane ed elastica durante una perdita di peso importante, abbiamo selezionato 10 consigli che eviteranno alla pelle il trauma da “sgonfiamento”. Vanno seguiti dal primo momento della dieta e vi aiuteranno a mantenere la pelle tonica ed elastica come seta anche dopo il dimagrimento.

Ecco le regole per evitare la pelle flaccida 

1. Evitare il dimagrimento drastico

La prima regola da seguire per mantenere la pelle elastica è evitare le diete “last minute”, quelle cioè che promettono una perdita di peso veloce e repentina. Per questa ragione, soprattutto se il sovrappeso è molto elevato, è preferibile affidarsi ad uno specialista (dietologo o nutrizionista) che saprà valutare anche la sostenibilità del dimagrimento sul vostro organismo.

Slimcup 300x270
Non perderti  Zenzero e thé verde: la formula magica per bruciare i grassi
2. Bere molta acqua

L’acqua non deve mai mancare. Bere molto, oltre ad essere indicato per le esigenze della dieta e per svolgere al meglio tutte le funzioni dell’organismo, aiuta tantissimo ad evitare la pelle flaccida perché idrata profondamente e rende più elastici i tessuti.

3. Allenamento con i pesi

Allenarsi è sempre consigliato durante il dimagrimento. Se l’attività fisica non deve mancare, le sessioni con i pesi sono importantissime per migliorare il tono muscolare e mantenere la pelle elastica.

4. Nuotare

Anche il nuoto  è un’attività che aiuta a mantenere l’elasticità della pelle. Tonifica e aiuta moltissimo, soprattutto per la possibilità di dare tonicità alla pelle dell’interno braccia e dell’interno cosce. Inoltre, l’impatto sulla circolazione sanguigna (soprattutto al mare) rafforza gli effetti del movimento lasciando la pelle irrorata e levigata.

5. Fare addominali

Quando si perde molto peso l’addome è il primo punto del corpo a soffrire di un forte rilassamento della pelle. Questo è causato dalla maggiore facilità con cui si ingrassa proprio nella zona addominale, e il dimagrimento lascia molto spesso la pelle flaccida e rilassata. Per questa ragione, un esercizio fisico mirato alla zona addominale non può che aiutare il tessuto a mantenersi teso ed elastico, evitandone il repentino cedimento.

Non perderti  Questi alimenti rallentano la tiroide e non ti fanno dimagrire
6. Stretching

Fare stretching aiuta non solo i muscoli ma anche la pelle. L’allungamento mediante stretching non dovrebbe mai essere trascurato in un programma di dimagrimento; inoltre andrebbe fatto anche al di fuori delle sessioni di allenamento, al mattino e alla sera.

7. Idratare la pelle

Oltre a bere molta acqua e intervenire così dall’interno, è consigliabile mantenere costantemente idratata la pelle ricorrendo a prodotti naturali ad altissimo potere idratante. Sono particolarmente utili a questo fine l’olio di mandorle e l’olio di cocco. Vanno usati dopo la doccia, sulla pelle ancora bagnata; non bisogna mai dimenticare di essere costanti, anche con una buona crema idratante da spalmare dopo la doccia e almeno due volte al giorno su viso e collo.

8. Massaggi tonificanti e Scrub

In aiuto alle attività indicate, anche i massaggi tonificanti aiutano la pelle a mantenersi elastica. Particolarmente indicato è, ancora, lo scrub al sale marino, da effettuarsi una volta a settimana. Aiuta a stimolare i capillari e la circolazione sanguigna e quindi a restituire alla pelle tonicità ed elasticità.

Non perderti  Pesarsi ogni giorno fa bene o male? Finalmente la verità!
9. Evitare l’eccessiva esposizione al sole

Esporsi troppo al sole provoca alla pelle una disidratazione che ostacola il mantenimento della sua naturale elasticità. Una pelle disidratata invecchia prima e, in caso di dieta, perde tonicità in men che non si dica.

10. Gli alimenti che fanno bene alla pelle

Non dimentichiamo l’apporto dei cibi e dei nutrienti che aiutano l’organismo dall’interno e migliorano l’elasticità della pelle. Ecco quali sono:

  • Frutti di bosco;
  • Omega-3: si trovano nell’olio di pesce (anche in capsule), nel tofu, nel salmone, nello sgombro e nella frutta secca
  • Vitamina E: si trova nei semi di girasole, nei semi di zucca e nei semi di lino; e poi ancora in mandorle, nocciole, noci, avocado, pinoli, bietole, spinaci, papaia.
  • Beta carotene: si trova in piselli, fagiolini, zucca, uova, mais, melone, albicocche, asparagi, carote.
  • Vitamina C: peperoni, arance, cavoli, lattughe, cavolfiori, rucola. kiwi, agrumi, mango

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche:

Un articolo di dimagrire 2.0 pubblicato il 19 Agosto 2017 e modificato l'ultima volta il 1 Novembre 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *