Ormoni dimagranti: come attivarli per sciogliere il grasso addominale

Hai mai sentito parlare di ormoni dimagranti? Diciamo subito che l’equilibrio ormonale ha un’importanza fondamentale per mantenere un perfetto stato di salute. Lo stile di vita moderno e i suoi ritmi frenetici, tuttavia, non aiutano a dare la dovuta attenzione a questo fattore. Così, sintomi come stanchezza, aumento di peso, imperfezioni della pelle e disturbi del sonno possono essere facilmente scambiati per altro, quando sarebbe facile capire che siamo in presenza di una disfunzione che rende necessario attivare gli ormoni per ripristinare l’equilibrio dell’organismo.

Sono pochi e semplici gli accorgimenti da adottare per migliorare l’equilibrio ormonale e aiutare il nostro corpo a bruciare i grassi in modo ottimale. Il metabolismo infatti non è altro che un sistema di combustione che necessita delle condizioni giuste per funzionare al meglio. Ecco allora alcuni consigli per assicurare all’organismo un maggiore equilibrio ormonale e attivare gli ormoni dimagranti cioè quelli che velocizzano la capacità dell’organismo di bruciare energia.

Ormoni dimagranti: ecco come attivarli

Alimentazione equilibrata

Per un buon equilibrio ormonale occorre dare preferenza assoluta alle proteine vegetali, come i legumi. Per quanto riguarda i carboidrati, basta preferire cereali integrali. Devono essere assolutamente evitati lo zucchero raffinato, i succhi di frutta dolci e le verdure amidacee. Preferite frutta fresca di stagione o succhi appena preparati. No assoluto alle bevande alcoliche.

Non perderti  Ecco le 8 abitudini serali che ti fanno ingrassare

Consumo di grassi

Mettiamo al bando grassi come l’olio vegetale di arachidi o di soia, la margarina e in generale i grassi alterati chimicamente. A questi preferiamo olio di cocco, burro, olio d’oliva non riscaldato. In particolare, l’olio di cocco è un toccasana per la salute ormonale, perché aiuta la produzione di ormoni e favorisce la perdita di peso; inoltre riduce le infiammazioni e ha proprietà antimicrobiche e antibatteriche. L’olio di cocco va usato quotidianamente; puoi spalmarlo sulle fette biscottate o aggiungerlo al caffè.

5 pasti ad orari regolari

Per attivare gli ormoni dimagranti prova a fissare orari rigidi per i pasti. La colazione andrà fatta non oltre un’ora dal risveglio e la sera non si dovrebbe mangiare mai dopo le 20. L’ideale è fare 5 piccoli pasti ad intervalli regolari.

Migliorare il sonno

Il sonno è uno dei fattori più importanti per equilibrare gli ormoni. Dormire a sufficienza avendo cura di rispettare gli stessi orari è un accorgimento decisamente utile per una regolazione efficace del ciclo sonno veglia.

Non perderti  10 modi per accelerare il metabolismo e raggiungere il peso forma

Limitare la caffeina

Un consumo elevato di caffeina può danneggiare il sistema endocrino, specialmente se concorrono altri fattori di stress. Dovremmo limitare al massimo il caffé oppure possiamo sostituirlo con il thé alle erbe.

Fare attività fisica regolare

L’attività fisica è importantissima per attivare gli ormoni dimagranti. E’ sufficiente camminare, correre o andare in bicicletta. Puoi iniziare con 15 minuti e poi aumentare gradualmente fino ad arrivare a mezz’ora – 40 minuti al giorno.

Non esagerare con l’attività fisica

Può sembrare un controsenso, ma anche un eccesso di attività fisica può peggiorare gli squilibri ormonali. Vanno preferiti esercizi dolci come il nuoto o la corsa leggera, mentre è meglio evitare gli allenamenti pesanti come il crossfit e la corsa pesante.

Evitare l’accumulo di tossine

Molti materiali che usiamo comunemente portano ad un accumulo di tossine decisamente nocivo per un perfetto equilibrio ormonale. Pesticidi, plastica, prodotti chimici domestici, contengono elementi che alterano gli ormoni. Qualche accorgimento? Cucina in vetro o in padelle con metallo non verniciato, non conservare il cibo in contenitori di plastica, evita l’alluminio, cerca di acquistare frutta e verdura biologici e non usare prodotti chimici domestici. Dai spazio alle piante in casa: migliorerai la qualità dell’aria.

Non perderti  Acido alfa lipoico, il segreto per rimanere giovani e snelli

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche:

Un articolo di dimagrire 2.0 pubblicato il 27 Dicembre 2017 e modificato l'ultima volta il 3 Luglio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *