Dimagrire senza dieta: le regole del prof. Berrino

E’ una vera crociata quella del Prof. Berrino, l’oncologo che a più riprese nei suoi interventi ha sottolineato i grossi rischi per la salute derivanti dall’eccesso di farine bianche e proteine animali. Secondo Franco Berrino, dimagrire non è affatto una questione di dieta ma di scelte alimentari. Semplicemente cambiando le nostre abitudini, è possibile perdere peso e mantenersi in perfetta salute.

In particolare, l’aumento di peso è causato dall’eccesso di proteine nella nostra alimentazione, che aumenta vertiginosamente nel caso di dieta dimagrante. Scegliere una dieta a base di proteine, se da un lato permette una perdita di peso rapida, presto porta a recuperare tutti i chili persi comprensivi di interessi.

Va detto che il prof. Berrino è vegano. Tuttavia non sembra dalle sue parole che l’oncologo tenti di far propaganda sulla propria scelta alimentare, limitandosi piuttosto ad analizzare scientificamente gli effetti dei vari alimenti sul nostro organismo.

Oltre alle proteine animali, vanno messi al bando tutti i prodotti preparati con farine bianche raffinate. Pane bianco, riso bianco, dolci fanno ingrassare velocemente perché fanno aumentare la glicemia portando il pancreas ad una sovraproduzione di insulina. Questo porta anche ad un rapido aumento della fame.

Bastano allora pochissime regole per dimagrire. Non più la classica “dieta”, ma la scelta quotidiana dei cibi benefici per la nostra salute, con eliminazione o la drastica riduzione di quelli che attentano alla nostra forma fisica.

I cibi che fanno ingrassare secondo Berrino

Lo scienziato punta il dito contro il contemporaneo stile alimentare. Andrebbero evitati:

– Patatine fritte e snack

– Bevande gassate e zuccherate: e ovviamente anche i succhi di frutta

– Tutti i cibi raffinati e in particolare riso bianco e pane bianco. Come si è detto, questi alimenti innalzano l’indice glicemico, costringendo il pancreas a produrre più insulina.

– Zucchero: paragonato al veleno, ogni zucchero andrebbe eliminato eccetto quello naturale. Per Berrino l’unico zucchero ammesso per dolcificare i cibi è quello della frutta a pezzi, o al massimo il succo di mela non zuccherato.

– Proteine animali: troppe proteine animali alzano l’insulina e stimolano l’ormone della crescita. L’errore di molte diete è quello di aumentare l’apporto proteico. Questo in realtà provoca un dimagrimento solo iniziale perché le proteine inizialmente riducono il senso di fame. A lungo andare invece portano ad ingrassare perché incrementano la risposta insulinica. Questo è dimostrato dagli studi sull’alimentazione dei più giovani.

E gli alimenti che fanno dimagrire?

Aiutano il dimagrimento la frutta e la verdura, i carboidrati integrali perché sono a basso indice glicemico, i grassi vegetali “buoni”, lo yogurt che aiuta l’intestino.

Il prof. Berrino consiglia di mangiare legumi e proteine vegetali; per quanto riguarda i grassi, vanno preferiti quelli che provengono da noci, nocciole, olive, e così via. Questo permette di compensare l’apporto proteico animale e di perdere peso a tutta salute.

Ecco il video integrale da cui sono state tratte le informazioni riportate in questo articolo.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche: