Dieta della banana: meno 4 chili in 7 giorni!

La banana è sicuramente uno dei frutti più golosi e popolari. Il suo gusto dolce e le numerose proprietà benefiche la rendono adatta soprattutto all’alimentazione dei bambini. Ma diresti mai che la banana permette addirittura di perdere i chili di troppo? In realtà l’idea di una dieta della banana sembra da escludere: nel sentire comune le banane sono considerate un frutto da mettere al bando quando si è a dieta, per il contenuto di zuccheri che le renderebbe inadatte ad un piano alimentare dimagrante.

Invece non è così!

Le banane hanno innumerevoli proprietà benefiche. Sono ricche di potassio e di vitamine del gruppo B, dal forte potere calmante. Per l’elevato contenuto di fibre e di acqua, sono inoltre capaci di regalare un senso di sazietà duraturo. Ancora, le banane sono ricche di triptofano: si tratta di una sostanza che l’organismo riesce a trasformare in serotonina, migliorando l’equilibrio nervoso e regolando il tono dell’umore. Una ricerca di tipo psicologico condotta in Austria ha rivelato che l’assunzione regolare di banane può fornire un aiuto determinante a chi soffre di sovrappeso da stress.

Proprio per queste ragioni sono numerose le diete basate sul consumo di banane. Ne vedremo oggi una che ha avuto un’efficacia straordinaria su tantissime persone: la dieta della banana mattutina, detta anche Morning Diet Banana.

La dieta della banana mattutina 

Si tratta di una dieta ormai famosissima in Occidente messa a punto da una farmacista giapponese di Osaka, Sumiko Watanabe, appassionata di yoga e medicina naturale. L’idea della dieta nasceva per aiutare il futuro marito, Hitoshi Watanabe, a perdere peso prima del loro matrimonio. Di fatto, la dieta ha aiutato moltissime persone a dimagrire con effetto immediato ed è subito diventata virale sul web. Il principio di base è semplicissimo: la banana è un frutto calorico che apporta circa 94 kcal per 100 grammi ed ha un potere saziante molto elevato. Mangiare questo frutto prima dei pasti aiuta ad arrivare a tavola con pochissima fame e quindi aiuta a perdere peso.

La Morning Diet Banana è semplicissima. Al mattino basta bere 1 bicchiere d’acqua tiepida e una banana. Dopo 20 minuti si può mangiare un’altra banana. Questo permette di fare subito il pieno di energia ed evitare gli attacchi di fame fino all’ora di pranzo. Sono vietati caffè, latte o thé. Per il resto della giornata non sono previsti menu specifici, ma devono comunque essere rispettate alcune regole:

  • Non si può consumare vino o latte
  • Non bisogna mai cenare dopo le 20:00
  • Agli altri pasti si può mangiare liberamente ma è necessario evitare i dolci, le bibite e le fritture
  • Le porzioni dei pasti non devono essere molto abbondanti.
  • Sono previsti due spuntini, uno a metà mattina e uno nel pomeriggio: si può consumare solo frutta
  • Bisogna fare uno sport o anche una passeggiata al giorno
  • Bisogna bere molta acqua durante il giorno
  • E’ importante dormire almeno 7 ore a notte e non bisogna andare a dormire oltre la mezzanotte

Dieta della banana: esempio di menù giornaliero 

Colazione (max ore 08:00) – 1-2 banane + acqua tiepida o a temperatura ambiente

Pranzo – un piatto di farro o mix cereali con verdure o pomodoro o olio e parmigiano

Spuntino (ore 15:00 – 16:00) –  una banana o altro frutto oppure uno snack ipocalorico

Cena (max ore 20:00) – carne o pesce o uova; verdure a scelta; due fette di pane integrale

Quanti chili si possono perdere?

La dieta Morning Diet Banana viene solitamente pubblicizzata con lo slogan “meno 4 chili in 7 giorni”. In realtà il dimagrimento, come sempre, è soggettivo e dipende da troppi fattori per poter dare un’indicazione precisa. Sicuramente se seguita alla lettera questa dieta può permettere una perdita di peso di almeno 2 o 3 chili in 2 settimane.

Ecco i pro della dieta della banana…

Si tratta di un regime che permette anche di sgonfiare e perdere liquidi. E’ facile da praticare perché non bisogna pesare nulla né calcolare le calorie; il suo potere saziante permette di mangiare di meno ai pasti principali. Il vantaggio più evidente consiste nella previsione di una prima colazione abbondante, che accelera il metabolismo e dunque aiuta a bruciare i grassi. L’acqua tiepida inoltre velocizza il transito intestinale.

Ancora, la dieta della banana permette di acquisire regolarità sugli orari dei pasti evitando di consumare cibo nella tarda serata. Questo permette di evitare quanto accade durante i momenti serali di relax, quando è fin troppo facile cedere a qualche fuori pasto altamente calorico. Andare a dormire dopo aver completato la digestione crea una sana abitudine che permette di dormire meglio e svegliarsi con maggiore energia.

..e i contro

Come spesso accade, non è una dieta la cui validità è scientificamente dimostrata. Per questo motivo non funziona per tutti. Certamente la banana è un frutto benefico per l’organismo, è ricca di fibre e possiede un alto potere saziante. Altrettanto certamente, non è un frutto bruciagrassi o ipocalorico. Bisogna infine precisare un concetto: non sembra utile sostenere che ai pasti si possa mangiare tutto quello che si vuole. Non solo non è così, ma a voler dare credito a questa affermazione si rischia di creare facili aspettative che porterebbero inevitabilmente ad accumulare altri chili di troppo.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche: