Dieta del minestrone: meno 5 chili in 7 giorni con la ricetta che depura

La dieta del minestrone promette grandi risultati: secondo il suo classico slogan, questo piano alimentare aiuta a perdere 5 Kg in pochissimi giorni. Si tratta di una delle diete che almeno una volta nella vita tutti provano, perché è efficace, semplice da seguire e soprattutto dai risultati immediati. 

La dieta del minestrone andrebbe seguita per almeno sette giorni. Tuttavia bisogna prestare attenzione a non proseguirla oltre questo periodo e a non ripeterla troppo spesso. Si tratta infatti di una dieta drastica, ipoproteica e non equilibrata: oltre a liquidi e grasso la perdita di peso può derivare anche da un calo di massa muscolare dovuto allo scarsissimo apporto di proteine.

Dieta del minestrone: la ricetta base

Partiamo subito dalla parte peggiore: la ricetta del nostro piatto base. Perché peggiore? Provare per credere: il minestrone dimagrante nella versione ufficiale senza sale non è esattamente quella che definiremmo una delizia culinaria. In compenso la dieta del minestrone funziona davvero e questo basterà per mettere a tacere per sette giorni le nostre povere papille gustative.

Slimcup 300x270

Per evitare ripensamenti e trovarci sempre con la giusta quantità di minestrone possiamo prepararne una buona dose senza doverlo cucinare ad ogni pasto, magari sistemandolo in porzioni singole da scongelare all’occorrenza. Avremo bisogno di questi ingredienti:

  • 6 pomodori;
  • 3 coste di sedano;
  • un cavolo verza;
  • una o due cipolle grandi;
  • 3 zucchine;
  • un mazzo di bieta;
  • eventualmente un finocchio;
  • 500 grammi di spinaci.
Non perderti  Ventre piatto con la dieta Sass: ti depuri e perdi 7 chili

Il procedimento è semplice. Basta tagliare a pezzi le verdure e farle cuocere in acqua bollente a fuoco basso. Il minestrone può essere consumato alla temperatura preferita – in estate anche freddo! – ma rigorosamente senza sale. Possono essere però aggiunti aromi e volendo anche un cucchiaino di olio di oliva crudo al momento.

Dieta del minestrone: come seguirla al meglio

Come è facile immaginare, la dieta del minestrone è consigliata a coloro che sono in forte sovrappeso. Ha una energica azione disintossicante, perché permette di riequilibrare grassi e zuccheri nel sangue.

I primi giorni sono i più pesanti ma anche i più importanti; aspettiamoci mal di testa o diuresi abbondante, tutti effetti della potente azione disintossicante del trattamento.

Per i possibili effetti collateriali sarebbe indicato iniziare a seguire questa breve dieta dimagrante durante il week-end o comunque quando si sta prevalentemente a casa. In ogni caso, come sempre raccomandiamo di consultare il proprio medico di fiducia prima di sottoporsi ad un programma di dimagrimento.

Accostare la dieta del minestrone ad almeno un litro e mezzo di acqua al giorno aiuta ad eliminare più in fretta le tossine e disintossicarsi. È consigliabile pesarsi il primo giorno e poi il quarto, perché a quel punto due o tre chili potrebbero essere già stati persi. Perderne di più significa dover fare attenzione perché l’apporto calorico potrebbe risultare troppo basso.

Non perderti  Dieta Adamski: sgonfia la pancia e torni subito in forma

Al settimo giorno dovremmo essere stati in grado di perdere 5 Kg. Insomma, possiamo dire senza mezzi termini che la dieta del minestrone funziona!

La dieta del minestrone: il menu

Nello schema seguente il peso è riferibile ai cibi crudi, dunque il peso degli alimenti va controllato prima dell’eventuale cottura. Se indicate, occorre rispettare le dosi degli alimenti.

Ovviamente il minestrone deve essere consumato durante tutti i pasti principali esclusa la colazione. Ciò significa che alla fine dei sette giorni non vorremo sentir parlare di brodini per il resto della nostra vita!

Giorno 1

Colazione: caffè o tè; mele e pere
Spuntino: succo di frutta non zuccherato
Pranzo: minestrone; mele
Merenda: succo di frutta non zuccherato
Cena: minestrone; pere

Giorno 2

Colazione: caffè
Spuntino: tè
Pranzo: minestrone; bietole e cicoria o indivia e broccoletti cotti oppure radicchio verde
Merenda: tè o caffè
Cena: minestrone; 200 g di patate lesse con 10 g di burro

Giorno 3

Colazione: tè o caffè; pere e ananas
Spuntino: succo di frutta senza zucchero
Pranzo: minestrone; carote e carciofi crudi o cotti
Merenda: succo di frutta senza zucchero
Cena: minestrone; peperoni, melanzane e zucchine alla griglia

Non perderti  La dieta chetogenica fa dimagrire: ecco quello che devi sapere

Tutto bene? … Ancora minestrone?

Giorno 4

Colazione: cappuccino preparato con 200 ml di latte scremato; banane
Spuntino: tè o caffè
Pranzo: 200 g di yogurt magro; una banana
Merenda: tè
Cena: minestrone; un frappé preparato con 200 ml di latte e una banana

Giorno 5

Colazione: caffè
Spuntino: tè
Pranzo: 300 g di pesce al vapore (merluzzo, sogliola, nasello); pomodori
Merenda: tè
Cena: minestrone; 200 g di pesce alla griglia (orata, spigola, rombo)

Giorno 6

Colazione: caffè
Spuntino: tè
Pranzo: una o 2 bistecche di vitellone o manzo alla griglia; zucchine e finocchi al vapore
Merenda: tè
Cena: minestrone; 300-400 g di pollo arrosto senza pelle

Giorno 7

Colazione: caffè
Spuntino: succo di frutta senza zucchero
Pranzo: 150 g di riso integrale con verdure a piacere; asparagi, cipolle e carote al vapore
Merenda: succo di frutta senza zucchero
Cena: minestrone; barbabietole e cetrioli.

Nella fase finale della dieta del minestrone mantenimento andranno reintrodotti a poco a poco i carboidrati e le proteine e andrà mangiata molta frutta e verdura.

Hai mai provato la dieta del minestrone? Condividi la tua esperienza nei commenti!

Un articolo di dimagrire 2.0 pubblicato il 27 Marzo 2017 e modificato l'ultima volta il 4 Giugno 2020

2 pensieri riguardo “Dieta del minestrone: meno 5 chili in 7 giorni con la ricetta che depura

  • 21 Maggio 2020 in 16:10
    Permalink

    Non ho capito nella dieta del minestrone quali sono gli ingredienti

  • 4 Giugno 2020 in 10:20
    Permalink

    Ci scusi, c’era il link alla ricetta ma è saltato. Adesso abbiamo sistemato.
    Gli ingredienti sono:
    6 pomodori;
    3 coste di sedano;
    un cavolo verza;
    una o due cipolle grandi;
    3 zucchine;
    un mazzo di bieta;
    eventualmente un finocchio;
    500 grammi di spinaci.
    Grazie per la segnalazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *