Arriva la Dieta Vigor: mangi quanto vuoi e perdi 10 chili

Hai letto bene: con la Dieta Vigor mangi quanto vuoi, ma perdi peso e scolpisci il tuo corpo. Non è una trovata pubblicitaria né un miracolo insperato: soprattutto se si considera che il suo autore è Fabrizio Duranti, un medico d’eccellenza particolarmente accreditato per la sua grande passione per la nutrizione e la vita sana.

Il principio della dieta più innovativa del momento è semplice: si può controllare il cibo con gli “interruttori del metabolismo” e trasformare gli zuccheri in energia e non in tessuto adiposo; il tutto tenendo a bada l’insulina. In breve, è possibile mangiare a sazietà senza ingrassare.

Cos’è la Dieta Vigor

Il nome V.I.G.O.R. ricalca l’acronimo di Variazione dell’Indice Glicemico Ormoni Ribilanciati. Come accennato, si basa sul principio che è possibile trasformare gli zuccheri e i carboidrati in energia e non in tessuto adiposo, tenendo a bada l’insulina. Diminuire le calorie, secondo Fabrizio Duranti, fa solo consumare di meno e in realtà non serve a perdere peso. Non solo: diminuire l’apporto calorico quotidiano attiva un segnale che spinge l’organismo a consumare di meno e ad accumulare chili su chili nel lungo periodo.

È lo stesso dott. Duranti che spiega il meccanismo della rivoluzionaria dieta Vigor. Nelle nostre cellule è come se ci fossero due pulsanti corrispondenti ai tasti “Eco” e “Sport” di una macchina: azionando il primo si risparmia energia, il secondo invece fa bruciare di più.

Non perderti  Dieta della banana: meno 4 chili in 7 giorni!

La dieta da leva su un tipo di alimentazione che accelera il metabolismo e garantisce il mantenimento del peso ideale, un corpo tonico, pancia piatta e moltissima energia. Il tutto, senza mai provare fame e voglia di alimenti poco sani, cosa che accade in molte diete.

Dieta Vigor come funziona?

Intanto diciamo subito che la Dieta Vigor funziona! Poche regole ben assestate permetteranno di raggiungere l’obiettivo. Quello che bisogna fare non è assolutamente smettere di assumere zuccheri e grassi, ma trasformarli in energia per i muscoli. Come fare? Semplice: bisogna variare le calorie che provengono da carboidrati, grassi e proteine.

dieta vigor

L’esempio tipico tratto dalla stessa dieta Vigor è ridurre i carboidrati dal lunedì al venerdì e aumentarli nel fine settimana. In questo modo all’inizio della settimana inizieremo a bruciare le riserve di zucchero; nello stesso tempo, il corpo svilupperà un maggior bisogno di carboidrati e nel week-end, quando gli saranno forniti, li impiegherà per assicurarsi energia e non più, come accade di solito, per formare depositi di grasso.

Andando nello specifico, durante i giorni di restrizione di carboidrati si attiverebbe nel nostro corpo il pulsante “Eco” rappresentato dall’AMPK, un enzima che stimola l’autofagia. L’effetto prodotto sulle cellule porta allo smaltimento delle scorie prodotte dal metabolismo, che vengono reimpiegate ai fini energetici. Durante il fine settimana, invece, aumentando calorie e carboidrati è come accendere il tasto “Sport”. Si attiva cioè l’enzima mTOR che dà una sferzata immediata alla tiroide ed evita che il corpo inizi a bruciare di meno abituandosi al risparmio energetico.

Non perderti  La dieta dell'acqua: torni in forma a costo zero

Il piano alimentare della Dieta Vigor permette inoltre di tenere a bada l’insulina.

Importanza dell’attività fisica

Un altro aspetto importante è l’attività fisica: la dieta Vigor prevede un programma di allenamento aerobico per 4-5 volte a settimana con sessioni di 40-60 minuti. Paricolarmente consigliata è la corsa, che aiuta a scaricare adrenalina, libera le endorfine e permette risultati in poco tempo. Tutti gli sport aerobici, comunque, sono consigliati.

La Dieta Vigor schema

I menù giornalieri indicati sono studiati per un fabbisogno calorico di circa 2000 calorie, anche se seguendo la dieta se ne assumono circa il 15% in più. Lo schema giornaliero tipico è studiato per un fabbisogno calorico di circa 2000 calorie; seguendo lo schema ne vengono assunte circa il 15% in più.

Per seguire questo particolarissimo programma alimentare consigliamo l’acquisto del libro del dott. Fabrizio Duranti, per la semplice ragione che solo prendendo visione di tutto il programma completo si potrà entrare nel meccanismo della dieta e ottenere i tanto sperati risultati.

Per acquistare il libro segui questo link

Un assaggio di dieta Vigor menu possiamo comunque darvelo, ma è solo un esempio che dà la misura dei carboidrati da assumere nel corso dei 5 giorni di restrizione:

Non perderti  Paleodieta: il rimedio per perdere 4 chili a settimana

Dieta Vigor esempio

Colazione

  • 220 grammi di yogurt greco
  • 35 grammi di muesli
  • 5 grammi di miele
  • 9 noci

Spuntino

2- 3 fette di prosciutto crudo magro; una mela

Pranzo

  • 300 grammi di polpo
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • 40 grammi di pane
  • 140 grammi di fragole

Cena

  • 100 grammi di fagioli
  • 100 grammi di petto di pollo
  • 1,5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • insalata verde a volontà

Dieta vigor opinioni

Le opinioni favorevoli alla dieta Vigor sono prevalenti. Sicuramente ha un fondamento scientifico e anche l’impatto psicologico su chi segue la dieta senza rinunce è molto positivo. E’ un programma alimentare molto valido, per niente sbilanciato che aiuta a regolare gli ormoni e migliora le prestazioni del nostro organismo.

Per lo stesso motivo, chi rifiuta di introdurre troppe calorie è portato a criticare la dieta Vigor. Ma questo è insito in ogni innovazione che si rispetti.


Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche: 

Un articolo di dimagrire 2.0 pubblicato il 6 Marzo 2018 e modificato l'ultima volta il 3 Luglio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *