Ventre piatto con la dieta Sass: ti depuri e perdi 7 chili

E’ una delle diete lampo più promettenti. La “Flat Belly Diet”, descritta nell’omonimo best seller, è stata messa a punto da Cynthia Sass e Liz Vaccariello e ha fatto il giro del mondo in pochi mesi. La dieta del ventre piatto permette di perdere fino a 7 chili in 32 giorni e, cosa più importante, garantisce una pancia piatta anche senza nessun tipo di attività fisica.

Questa favolosa dieta pancia piatta si compone di due fasi:

– una prima fase detox 4 giorni in cui si assumono circa 1200 calorie.
– una seconda fase di 4 settimane.

La particolarità della dieta Sass Vaccariello sta proprio in questa seconda fase: prevede 1600 calorie nei giorni che vanno da lunedì a venerdì. Sabato e domenica, invece, si riprende il piano da 1200 calorie della prima fase.

Vediamola più da vicino.

Dieta del ventre piatto: regole, sostituzioni e pasti comuni

Il piano alimentare della dieta Sass si basa sul consumo di grassi monoinsaturi, responsabili della massima sazietà.

La colazione consigliata è uguale per tutti i giorni della dieta: caffè o thé con dolcificante, due fettine di pane integrale tostate, un cucchiaio di olio d’oliva, un succo di arancia senza zucchero.
Ogni spuntino prevede un frutto a scelta, uno yogurt intero con un cucchiaio di muesli, e infine una manciata di noci o cioccolato fondente.

Alla carne può essere sostituito pesce e crostacei, o anche tofu o seitan.

Ci permettiamo una critica: spesso nella descrizione delle pietanze troviamo verdure saltate. Ti consigliamo invece di prepararle al vapore o lessate o al forno; a fine cottura aggiungerai l’olio previsto a crudo.

1. Il menù da 1200 calorie (primi 4 giorni e week-end)

Per meglio organizzare il piano alimentare si può iniziare di giovedì.

Le regole sono poche: sono assolutamente vietati la pasta, il pane, il sale e gli alimenti trasformati o lavorati industrialmente. Vanno evitati inoltre cipolle, cavoli, legumi.  Si consumano 3 pasti al giorno da 400 calorie ciascuno, ad intervalli regolari di 4 ore ciascuno. Gli alimenti consentiti? Frutta, verdura, carne, pesce, uova, noci. Sono previsti inoltre cibi come limone cetriolo, zenzero e menta, che aiutano a disintossicare l’organismo e a favorire la perdita di peso.

2. Lo schema dal lunedì al venerdì (1600 calorie) 

Nella seconda parte della dieta del ventre piatto avremo 3 pasti da 400 calorie ciascuno, oltre a due spuntini da 200 calorie ciascuno. Può anche scegliersi come alternativa il consumo di 4 pasti da 400 calorie.

Lunedì

Pranzo: pollo, vitello o manzo con insalata: circa 200 gr di carne, insalata con un cucchiaio di olio, erbe aromatiche e spezie
Cena: porzione libera di minestra di verdure senza legumi, condita con un cucchiaino di olio; pane integrale 50 grammi; prosciutto cotto o crudo sgrassato 50 grammi

Martedì

Pranzo: Insalata di riso integrale (con 50 grammi di riso) con verdure a scelta condita con un cucchiaio di olio; tacchino o pollo 100 grammi
Cena: Omelette di 2 uova in 5 grammi di olio o burro; verdure a scelta cotte condite con un cucchiaino di olio, insalata con un cucchiaino di olio, aceto a piacere

Mercoledì

Pranzo: 50 grammi di pasta integrale con sugo di basilico o verdure, condita con un cucchiaino di olio; vitello alla griglia 100 grammi
Cena: Broccoli saltati conditi con un cucchiaio di olio e aglio. Ricotta o yogurt 100 grammi; una banana matura o una macedonia di frutta

Giovedì

Pranzo: porzione libera di verdure a scelta saltate con un cucchiaio di olio e un cucchiaio di olive; merluzzo grigliato o altro pesce bianco 170 grammi
Cena: si ripete il menu del mercoledì sera; i broccoli possono anche essere sostituiti con cavoli, radicchio o cavolfiore

Venerdì

Pranzo: un quarto di frittata di patate preparata con 3 patate per 4 persone o 1 piccola a persona; 2 uova a persona, un cucchiaino di olio per porzione; fagiolini in insalata con un cucchiaino di olio o 100 grammi di piselli freschi stufati, conditi con un cucchiaino di olio e prezzemolo
Cena: 200 grammi di fiocchi di latte magri; insalata mista con un cucchiaio di olio; macedonia di frutta; un cubetto di cioccolato a scaglie.

Ancora qualche dritta:

  • Fai un minimo di attività fisica ogni giorno (anche una passeggiata va benissimo);
  • Bevi tra un pasto e l’altro molta acqua;
  • Ricorda infine di non lasciar passare troppo tempo tra un pasto e l’altro.

Con questi pochi accorgimenti, oltre a perdere peso e a recuperare un ventre piatto, avrai anche uno stile di vita più sano che ti permetterà di mantenere uno stato di salute ottimale. Certamente non siamo in grado di garantire il dimagrimento localizzato che questa dieta promette. Restiamo infatti dell’idea che per scolpire la figura serva una buona dose di attività fisica. Cosa ne pensi?

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche: