Cerotti dimagranti: come funzionano e quali sono i migliori

Hai mai sentito parlare dei cerotti dimagranti? Ma forse è meglio procedere con ordine. Hai deciso che quei chili in eccesso devono necessariamente sparire. Ma come?

Come sappiamo, i metodi per dimagrire sono essenzialmente due: ridurre l’introduzione di calorie con una buona dieta dimagrante e fare più movimento. Su questo non ci sono dubbi. Ma non si può avere il famoso aiutino da casa?

Certo che si. Esistono diversi supporti ai percorsi di dimagrimento di tipo alimentare e motorio; si tratta di aiuti più che validi e in grado di favorire una perdita di peso più efficace e, forse, meno pesante psicologicamente.

Slimcup 300x270

Uno di questi è rappresentato dai cerotti dimagranti, ovvero cerotti transdermici usati per snellire la figura; praticamente uguali, come concetto, a quelli che si usano per qualsiasi ferita o taglietto, i cerotti per dimagrire contengono principi attivi rilascianti lentamente sotto la cute.

In questo articolo vogliamo guidarti alla scoperta dei cerotti dimagranti e chiarire una volta per tutte pregi, difetti, applicazioni, benefici e controindicazioni.

Cerotti dimagranti: cosa sono

Come abbiamo anticipato, i cerotti dimagranti sono dei cerotti transdermici da applicare sulla pelle come un qualsiasi altro cerotto. Contengono generalmente principi attivi derivanti da farmaci o sostanze naturali – proprio per questo è facile oggi trovare i cerotti dimagranti in farmacia ma anche in erboristeria – in grado di essere rilasciate lentamente così da entrare sotto cute per raggiungere la circolazione del sangue e i vari tessuti.

Perché si usano i cerotti dimagranti

Come si evince dalla stessa definizione, i cerotti dimagranti vengono utilizzati per perdere peso.

Il loro è un effetto combinato che agisce su più fattori:

  • Sciolgono i cuscinetti di grasso localizzato;
  • Aiutano a drenare i liquidi in eccesso;
  • Favoriscono un miglioramento della circolazione sanguigna;
  • Hanno un minore impatto fisico rispetto ai corrispondenti farmaci in altri formati grazie al lento rilascio e a un dosaggio maggiormente tollerato;
  • Potenziano il senso di sazietà prevenendo gli attacchi di fame nervosa;
  • Aiutano a mantenere alto l’umore.
Non perderti  Crema alla bava di lumaca: come scegliere la migliore

I cerotti dimagranti, che mixano spesso principi attivi farmacologici e principi attivi naturali, si usano per ottenere risultati ad ampio spettro dei quali il dimagrimento è solo l’effetto più visibile ma non quello più importante.

Cerotti dimagranti: cosa contengono

Chiarito cosa siano i cerotti dimagranti e qual è il loro scopo, passiamo al loro contenuto.

Cosa contengono di così efficace da aver suscitato l’attenzione di tutto il mondo?

Benché cambino le marche e le formulazioni, gli elementi presenti nei cerotti dimagranti sono più o meno sempre gli stessi, che possiamo racchiudere così:

  • Fucus: aiuta a regolare tiroide e metabolismo;
  • Garcinia: grazie all’acido alfa-idroccitrico aiuta ad attenuare il senso di fame e fa sì che non si accumuli grasso sottocutaneo in eccesso;
  • Acai: con le sue vitamine, polifenoli e sali minerali contrasta la formazione di radicali liberi e aiuta la riproduzione cellulare;
  • Tè verde e guaranà: ricchissimi di caffeina e polifenoli aiutano a bruciare i grassi;
  • Capsaicina: favorisce il drenaggio dei liquidi in eccesso e funge da stimolatore della circolazione sanguigna;
  • Yerba mate;
  • Estratto di fagioli bianchi;
  • Zinco piruvato e zinco citrato;
  • Lecitina;
  • Olio di semi di lino;
  • L-carnitina;
  • Ephedra.

Cerotti per dimagrire: come si utilizzano e dove si acquistano

I cerotti per dimagrire generalmente si applicano su pelle pulita, asciutta e priva di lesioni. A seconda dell’azienda produttrice possono essere tenuti sulla pelle da un minimo di 8 ore a un massimo di 48 ore e non recano alcun disturbo durante il loro utilizzo. Proprio per questo motivo vengono preferiti da sempre più persone che li trovano comodi, poco invasivi e confortevoli.

Non perderti  Crema alla bava di lumaca: come scegliere la migliore

Una particolarità che li caratterizza è che non dovrebbero mai essere applicati nello stesso punto. Questo sembrerebbe evitare l’insorgenza di manifestazioni allergiche. Basta infatti cambiare di pochi centimetri la parte del corpo in cui vengono applicati.

Non esiste un solo punto del corpo in cui è possibile applicare i cerotti dimagranti transdermici, ma questo in linea di massima dipende dalla casa produttrice e dalla tipologia di cerotto. Alcuni devono essere applicati specificatamente sull’addome, altri invece indifferentemente sulle braccia, sulle gambe o anche sulla schiena.

Troviamo i cerotti dimagranti in farmacia ma anche in erboristeria o sui siti internet specializzati. I più efficaci? Ecco un elenco che potrà aiutarti a scegliere i migliori cerotti dimagranti o comunque quelli adatti a te.

Cerotti dimagranti transdermici: funzionano?

Questa è la tipica domanda da un milione di dollari di cui tutti vorrebbero la risposta.

In realtà la risposta è una sola, e rappresenta anche il consiglio che sentiamo di darti nei confronti dell’utilizzo di questo prodotto. I cerotti dimagranti funzionano come potenziamento e supporto ad un regime alimentare che favorisce il dimagrimento e a uno stile di vita che preveda un minimo di attività fisica e una regolarità generale di abitudini.

I nostri cerotti transdermici dimagranti possono sicuramente aiutare a far sentire meglio, migliorano l’elasticità della pelle e favoriscono il benessere in generale; ma da soli, così come altri prodotti per dimagrire, non sono funzionali alla perdita di peso.

Non perderti  Crema alla bava di lumaca: come scegliere la migliore

Possiamo quindi dire che sì, funzionano ma associati a uno stile di vita sano ed equilibrato che preveda comunque una riduzione delle calorie introdotte. In ogni caso dovrebbero essere utilizzati per un periodo di tempo generalmente non inferiore ai 3 mesi.

Cerotti per dimagrire: controindicazioni

Le principali controindicazioni legate all’utilizzo dei cerotti dimagranti riguardano eventuali allergie ai principi attivi in essi contenuti; l’irritabilità che possono portare questi elementi deve essere preventivamente verificata. Potrebbero inoltre manifestarsi reazioni relative a un utilizzo scorretto del prodotto; questo ad esempio accade quando applichiamo il prodotto nello stesso punto del corpo che tenderà così a sensibilizzarsi.

Ricordiamo anche che alcuni elementi, come la caffeina, potrebbero causare manifestazioni di insonnia o irritabilità. O ancora, che i polifenoli contenuti nel tè verde e nel guaranà potrebbero limitare l’assorbimento del ferro. Questo è da tenere in alta considerazione soprattutto per i soggetti anemici o che stanno seguendo terapie a base di ferro.

Da evitare per chi soffre di patologie tiroidee i cerotti dimagranti che contengono Fucus; questo elemento potrebbe causare ipertensione, tachicardia, disturbi del sonno, ansia e manifestazioni di stati di irritabilità.

In linea di massima, si sconsiglia l’utilizzo dei cerotti dimagranti a:

  • Donne in gravidanza e in allattamento;
  • Bambini inferiori ai 12 anni;
  • Soggetti anemici;
  • Persone con patologie legate alla demenza o all’Alzheimer;
  • Soggetti ansiosi o con disturbi psichici;
  • Soggetti con ipertensione, cardiopatia, diabete e disfunzioni legate alla tiroide.

Come sempre è caldamente consigliato rivolgersi al proprio medico curante prima di intraprendere l’utilizzo di qualsiasi tipo di cerotto transdermico per dimagrire.

Cosa pensi dei cerotti dimagranti? Condividi la tua opinione nei commenti!

Un articolo di dimagrire 2.0 pubblicato il 25 Luglio 2020 e modificato l'ultima volta il 26 Luglio 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *