Yerba mate per dimagrire: tutto quello che devi sapere

La Yerba mate o Erba mate è una pianta originaria del Sud America utilizzata per ottenere un infuso arrivato fino a noi grazie alle sue straordinarie virtù: il tè mate o semplicemente mate. Ma qual è il motivo di tanto successo?

Diciamo subito che Quella della Yerba mate è una pianta sempre verde diffusissima in Brasile, Argentina e Paraguay. Le popolazioni autoctone, da sempre, usano essiccare le sue foglie per poi utilizzarle per la preparazione di questo infuso millenario che ha fatto il giro del mondo, oggi anche sotto forma di bibita.

Yerba mate: proprietà

L’erba mate può essere utilizzata per tè, infusi e bibite da consumarsi sia caldi che freddi perché non perdono le loro proprietà. Ma quali sono queste proprietà?

Proprietà diuretiche: l’erba mate, assunta nel corso di una breve dieta depurativa o quotidianamente, è un ottimo coadiuvante nell’eliminazione delle tossine. Il suo forte potere diuretico la rende perfetta anche come integrazione alla cura dei calcoli renali;

Antiossidante naturale: dobbiamo questa immensa virtù alla grande presenza di polifenoli. Aver cura di assumere alimenti e integratori antiossidanti permette di contrastare l’azione dei radicali liberi, che sono tra i principali attori del processo di invecchiameno per stress ossidativo;

Proprietà sazianti: ebbene sì, Yerba mate puro può essere utilizzato anche per dimagrire. Oltre al naturale senso di sazietà che si prova introducendo una costante percentuale di liquidi, il mate è in grado di aiutare nel processo di velocizzazione del metabolismo. Coadiuva nel controllo delle calorie in eccesso e a bruciare i tanto temuti grassi;

Potente energizzante: l’erba mate contiene una sostanza simile alla caffeina che si chiama mateina. Tale sostanza, priva di effetti collaterali, può essere assunta quotidianamente al posto di tè e caffè per stimolare i processi mentali e per ristabilire i giusti livelli energetici per affrontare meglio le attività quotidiane;

Non perderti  Omega-3: benefici, proprietà e controindicazioni

Proprietà digestive: ristabilisce il corretto ritmo fisiologico di permanenza del cibo tra stomaco e intestino così da evitare tutti quei picchi di fame che portano a ingrassare;

Ansiolitico naturale: in caso di umore ballerino, ansia, stress e stanchezza, assumere erba mate può aiutare a controllare gli stati ansiosi e ad avere dei ritmi di sonno-veglia più equilibrati;

Proprietà anticancerogene: numerosi studi hanno appurato che l’assunzione quotidiana di Yerba mate aiuta a debellare le cellule responsabili del tumore al colon. Non parliamo certo di una cura, ma di un ottimo supporto naturale per aiutare il controllo e favorire la prevenzione.

Yerba mate fa dimagrire?

A questo punto – ammettilo!- ti starai chiedendo se yerba mate funziona per dimagrire, non fosse altro che è proprio questo uno dei principali obiettivi che accomuna molte persone. Alla luce delle molteplici proprietà e degli effetti benefici dell’erba mate, possiamo dire che sì, aiuta nel processo di dimagrimento e di controllo del peso; a patto naturalmente di seguire un’alimentazione sana e bilanciata.

Se stai cercando un alleato nella lotta ai chili di troppo, il mate argentino può certamente aiutarti grazie alla presenza di alcune sostanze che stimolano il metabolismo, come mateina e caffeina, che danno anche un buon senso di sazietà. Inoltre, per controllare i livelli di zuccheri nel sangue, soprattutto dopo i pasti, ci viene in soccorso l’acido clorogenico. Questo è presente in grande quantità nell’erba mate che funge da “modulatore” all’interno del meccanismo di rilascio degli zuccheri.

Non perderti  Acido alfa lipoico, il segreto per rimanere giovani e snelli

Ovviamente per dimagrire è importante anche avere una perfetta routine di diuresi; in questo caso ci vengono in aiuto le proprietà diuretiche di questa preziosissima erba sudamericana.

In definitiva quindi, sì, la yerba mate può essere considerata come una preziosa amica che, con la sua virtuosa presenza, ci aiuta a ritrovare la forma perfetta.

Erba mate: come si usa

Come da millenaria tradizione sudamericana, l’erba mate viene utilizzata soprattutto come sostituto del caffè. Questo perché la mateina e la percentuale di caffeina contenute nelle foglie di herba mate sono in grado di mantenere il loro potere energizzante più a lungo all’interno del corpo umano; il tutto, senza gli effetti collaterali che può dare la caffeina contenuta nel caffè.

A livello di utilizzo pratico, la preparazione di tè e infusi a base di erba mate è davvero semplice. Può essere utilizzata come un normale tè lasciando in infusione le foglie per alcuni minuti e filtrando poi la bevanda ottenuta.

Il risultato finale di un buon mate dipende soprattutto dalla qualità delle foglie; dovrebbero essere preferibilmente di colore verde giallognolo e sufficientemente secche da produrre il tipico scricchiolio al tatto. L’aroma deve essere leggermente tostato e il sapore caratterizzato da una punta di amaro.

Una buona preparazione di erba mate dovrebbe avere al suo interno un mix completo di foglie, polvere e piccioli.

Nei Paesi del Sud America, il mate viene preparato in un apposito contenitore e bevuto con la bombilla; si tratta di una tipica cannuccia dalla testa bombata e microforata che trattiene tutti i frammenti di erba quando lo si beve.

Non perderti  Glucomannano: proprietà, uso e controindicazioni del konjac

Erba mate: come e dove si compra

Generalmente la Yerba mate si acquista in erboristeria in negozi etnici e supermercati molto forniti. Oggi è possibile trovarla anche su tantissimi siti e e-commerce che propongono un’ampia scelta di prodotti naturali. La versione consigliata, ovviamente, è quella biologica. Alcuni esempi? La yerba mate prodotta da Erbavoglio, anche in bustine, o quella della Cruz de Malta, in vendita nelle migliori librerie online.

Il formato tipico è quello dell’erba sfusa in sacchetti, ma si può trovare anche in confezioni con filtri già pronti, come quelli di qualsiasi tè o infuso. Esistono anche molti integratori in pillole, bevande di mate o a base di mate già pronte.

Per quanto riguarda i dosaggi non esistono reali indicazioni. Le dosi giornaliere medie sono di circa 2-3 tazze; ma un consiglio più mirato potrà darlo l’erborista di riferimento o il medico curante qualora si desideri avere un consiglio più professionale. Questo, benché l’assunzione della bevanda non preveda particolari suggerimenti da seguire. Su ogni confezione vengono comunque riportate le dosi per la preparazione di un buon mate.

Erba mate: benefici e controindicazioni

  • Stimola la diuresi;
  • Velocizza il metabolismo;
  • Dà energia a mente e corpo senza effetti collaterali;
  • Possiede proprietà antinfiammatorie e antiossidanti;
  • Aiuta a controllare il colesterolo;
  • Contrasta gli sbalzi d’umore e l’ansia.

Non esistono particolari controindicazioni sull’utilizzo abituale di Yerba mate. L’unica accortezza è quella di non superare le dosi consigliate per non subire gli effetti opposti a quelli che invece, con un dosaggio moderato, sono benefici. Qualche esempio? Agitazione, accelerazione cardiaca, eccitazione eccessiva. Occhio dunque!

Un articolo di dimagrire 2.0 pubblicato il 9 Gennaio 2020 e modificato l'ultima volta il 9 Gennaio 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *