Avocado: proprietà e benefici del super frutto che fa bene

Nel nostro viaggio tra i Superfood non poteva mancare l’avocado. Si tratta di un frutto originario del centro America; il suo nome deriva dalla parola di lingua azteca ahuacatl che significa teesticolo. Se ti stai chiedendo il perché di questo singolare nome dato a un frutto e alla sua pianta, la spiegazione è presto data: veniva considerato un frutto dal grande potere afrodisiaco.

Non è comune utilizzare il frutto di avocado nella nostra tradizione di dieta mediterranea; questo perché si tratta di un alimento ricco di grassi, i cosiddetti grassi buoni, che nelle nostre ricette troviamo quasi sempre sotto forma di olio di oliva. Oggi però, complice la curiosità verso le cucine del mondo e un’attenzione particolare all’integrazione di ingredienti diversi dai soliti e anche la scelta di un’alimentazione vegetariana o vegana, questo magico frutto è entrato a pieno titolo in tutte le nostre cucine pronto a non lasciarle tanto facilmente.

Oltre alle proprietà benefiche di cui diremo tra poco e il suo potere di contrastare il diabete, tanto che è indicato a pieno titolo tra la frutta per diabetici, basta fare un giro su Instagram cercando l’hashtag avocado per capire quanto ormai anche in Italia impazzi la passione per questo frutto.

Slimcup 300x270

Avocado: valori nutrizionali

Partiamo dalle basi: i valori nutrizionali dell’avocado. Quando diciamo di utilizzarlo, spesso ci viene detto “Ma è un frutto grasso! Ha tantissime calorie! Fa ingrassare!”. Quanta verità c’è in tutto ciò?

Tabella nutrizionale per 100 g

  • Energia avocado calorie: 231;
  • Grassi: 23 g;
  • Di cui acidi saturi: 2,48 g;
  • Carboidrati: 1,8 g;
  • Di cui zuccheri: 1,8 g;
  • Fibre: 3,3 g;
  • Proteine: 4,4 g;
  • Sale: 0,005 g.
Non perderti  Mirtillo nero: usalo così per gambe gonfie e cellulite

Calorie avocado a parte, la ricchezza di questo super frutto è potenziata anche da una buona presenza di vitamine, come la vitamina C, la B5, la E, la B3, la B1, la B6 e la B2.

Avocado benefici e controindicazioni

Come ogni alimento, anche l’avocado ha i suoi benefici e alcune controindicazioni. Non si può dire che faccia bene o male in assoluto, tutto dipende dal nostro stato di salute e dal tipo di necessità alimentari che dobbiamo soddisfare.

Tra i principali benefici dell’avocado certamente troviamo un forte potere regolarizzatore del colesterolo cosiddetto cattivo e dei trigliceridi. Un regolare consumo, grazie alla presenza di preziosi grassi, favorisce l’HDL, ovvero il colesterolo buono, abbassando quello cattivo, a tutto favore della salute del nostro cuore.

L’acido folico è un altro dei superpoteri di questo frutto. Mangiarne anche solo mezzo al giorno, magari a colazione o a merenda, favorisce il rinnovamento cellulare ed è un validissimo supporto per le donne in gravidanza.

Completano il quadro un ottimo potere saziante che permette di tenere sotto controllo gli attacchi di fame, Omega 6 e Omega-3 che ci regalano le immense virtù degli antiossidanti; e poi potassio, calcio e magnesio, colina utile per la memoria e luteina che ci aiuta a proteggere la vista. L’avocado, inoltre, risulta essere anche un buon alleato nel controllo del diabete, a patto di consumarne non più di 60-70 g al giorno associato a un pasto completo e bilanciato.

Per quanto riguarda le controindicazioni dell’avocado, quelle principali sono esclusivamente relative a un eventuale abuso di questo alimento. Esagerare nelle dosi potrebbe infatti portare fastidiosi effetti collaterali come gonfiore addominale, diarrea, spasmi a livello intestinale; o, al contrario, anche costipazione, questo perché i suoi carboidrati sono a catena corta quindi non digeribili da tutti.

Non perderti  Aronia, le bacche dei miracoli che sgonfiano le gambe

Avocado: come si mangia

Se ti stai chedendo come si mangia l’avocado, sappi che esistono moltissime ricette che si possono preparare con questo super frutto. Probabilmente quelle più conosciute sono la famosa salsa guacamole, che accompagna abitualmente i nachos e l’avocado toast, che sta spopolando sui social.

Interessante e sfizioso è l’utilizzo di questo strano frutto abbinato a uova, salmone e insalate; aspetto che lo rende fondamentale nella dieta vegetariana o vegana anche per il suo buon apporto di proteine.

L’avocado può essere consumato sia crudo che cotto, come base di ripieni o vellutate. Il suo utilizzo a crudo è quello che conosciamo maggiormente, ma diventa certamente un plus particolarissimo se frullato in vellutate e zuppe dal forte sapore orientale o se inserito nei ripieni delle verdure.

Vorresti organizzare una cena ma non conosci ricette con avocado? Le insalate sono un vero must. Eccone alcune.

Insalata di pollo con avocado e salsa allo zenzero

  • 200 g di straccetti di pollo alla piastra
  • 1 avocado
  • Succo di limone
  • 80 g di zenzero fresco
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Olio evo a piacere

Metti da parte in una terrina gli straccetti di pollo alla piastra. Grattugia quindi lo zenzero e frullalo insieme al succo di un limone, al prezzemolo e al sale fino a ottenere la consistenza di una salsa. Pulisci e taglia l’avocado a pezzetti, uniscilo agli straccetti di pollo e condisci con la salsa allo zenzero.

Insalata di tonno con avocado e cipolle

  • 250 g di tonno al naturale
  • 1 avocado
  • Qualche pomodorino
  • ½ cipolla di Tropea
  • Prezzemolo
  • Olio evo a piacere
  • Sale

Fai sgocciolare il tonno dal suo liquido di conservazione, mettilo in una terrina e unisci la cipolla tagliata finemente, quindi i pomodorini tagliati a metà, l’avocado a pezzetti. Condisci con olio e sale a piacere e completa l’insalata col prezzemolo tritato.

Non perderti  Grano saraceno: proprietà e benefici

Gli abbinamenti che puoi creare con l’avocado sono praticamente infiniti. Puoi aggiungerlo a un’insalata di arance o a una tradizionalissima insalata di pomodori, unirlo alle insalate di riso, pasta, cereali o legumi, preparare sfiziosi involtini di salmone ma anche carote o zucchine. Una chicca? Insalata di avocado, rucola e noci. Con il giusto condimento di olio, sale e una spruzzata di aceto balsamico sarà una vera goduria per il palato!

Utilizzi in cosmetica

Oltre che della tavola, l’avocado è uno dei protagonisti più interessanti anche di molte preparazioni cosmetiche. In particolare, l’olio di avocado cosmetico, estratto ad alte temperature con solventi, può essere quasi miracoloso in caso di pelle secca perché le sue fortissime proprietà idratanti ristabiliscono il naturale film idrolipidico cutaneo per una pelle letteralmente vellutata.

L’avocado può essere utilizzato anche al naturale per maschere viso e impacchi. Ottimo se unito a qualche goccia di olio di mandorle per un effetto antiage e idratante ma anche come trattamento antiocchiaie in combinazione con il gel di aloe vera.

Per avere capelli morbidissimi ti basterà invece frullare la polpa di uno o più avocado maturi, a seconda della lunghezza dei tuoi capelli, e lasciare in posa per un paio d’ore prima di procedere al tuo solito shampoo.

Insomma gli usi di questo frutto straordinario sono davvero innumerevoli. Non ci resta che sperimentare le proprietà dell’avocado in tutti i modi possibili.

Conosci altri modi di impiegare gli avocado? Descrivici la tua esperienza nei commenti!

Un articolo di dimagrire 2.0 pubblicato il 15 Dicembre 2019 e modificato l'ultima volta il 27 Marzo 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *