Grano saraceno: proprietà e benefici

Eccoci nuovamente a parlare dei sostituti ai classici cereali. Sebbene questo alimento non sia un cereale ma appartenga alla famiglia del rabarbaro, con le sue 343 calorie per 100 gr. è un’ottima soluzione per coloro che sono sensibili al glutine.

Il grano saraceno ha eccellenti qualità nutritive: ricco di potassio e magnesio, è molto utile per la salvaguardia del sistema cardiovascolare e si ritiene che riduca il rischio di sviluppare colesterolo cattivo e ipertensione. Il suo contenuto in flavonoidi, specialmente in rutina, permette a questo fantastico alimento di agire come un potente antiossidante; esso inoltre è una buona fonte di magnesio, che rilassa i vasi sanguigni, migliora il flusso sanguigno e quindi l’apporto dei nutrienti ai tessuti, riduce la pressione arteriosa e incentiva quindi il buon funzionamento del sistema cardiovascolare.

Il grano saraceno aiuta a controllare il livello di zucchero nel sangue e riduce il rischio di diabete, come confermato da recenti studi comparativi con i cereali raffinati, rispetto ai quali abbassa significativamente la glicemia, oltre a soddisfare il senso di fame.

Slimcup 300x270
Non perderti  Mangia 5 noci e guarda cosa accade al tuo corpo in 4 ore

Questo prezioso alimento aiuterebbe anche ad eliminare i calcoli biliari. Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Gastroenterology, mangiare cibi dall’elevata quantità di fibre insolubili, tra i quali il grano saraceno, può aiutare ad evitare questo disturbo. Su un campione di sole donne, nel corso della sperimentazione si è notato che coloro che assumevano più fibre presentavano un rischio ridotto del 13% di sviluppare la patologia rispetto a coloro che consumavano altri alimenti. Peraltro, coloro che mangiavano cibi più ricchi di fibre insolubili presentavano un rischio inferiore del 17% rispetto alle donne che ne avevano assunte quantità inferiori. Tale protezione dipende dalla dose assunta: un incremento di 5 grammi di fibra insolubile era associato a un rischio ridotto del 10%. La capacità delle fibre insolubili di prevenire i calcoli biliari è probabilmente riconducibile alla capacità di accelerare il transito intestinale, riducendo quindi la secrezione di acidi biliari, aumentando la sensibilità all’insulina e abbassando i trigliceridi.

Si segnalano possibili effetti collaterali dovuti ad ipersensibilità o allergia a questo alimento. Dovrebbe essere evitato in gravidanza e allattamento.

Non perderti  Ecco i cambiamenti che avvengono nel tuo corpo se mangi 1 mela al giorno. Straordinario, vero?

Abbiamo provato per te alcuni prodotti, rigorosamente #senzaglutine e quindi adatti a chi soffre di #celiachia:
http://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__spaghetti-di-grano-saraceno-250-gr.php?pn=5039
http://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__penne-di-grano-saraceno-250-g.php?pn=5039
http://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__grano-saraceno-decorticato-500-gr-.php?pn=5039

 

Un articolo di dimagrire 2.0 pubblicato il 7 Marzo 2016 e modificato l'ultima volta il 16 Aprile 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *