Quanto bisogna correre per perdere peso?

Esiste davvero un sistema per dimagrire velocemente e in modo sano? La risposta è una: certamente, si può dimagrire ..di corsa! Correre per perdere peso è una delle scelte più efficaci.

Certamente bisogna dimenticare la pigrizia; ma in ogni programma che possa dirsi veramente efficace, ad un’alimentazione equilibrata deve essere associato un programma di allenamento sportivo adatto alle proprie esigenze.

L’esercizio fisico praticato costantemente aiuta a sciogliere il grasso e permette un dimagrimento notevole; e questo, anche senza dover seguire diete particolarmente restrittive.

Slimcup 300x270

Correre è un ottimo esercizio per favorire il dimagrimento

Se consideriamo che ad ogni chilometro di corsa si perde una caloria per ogni chilogrammo di peso, possiamo renderci conto dell’efficacia dell’esercizio: una persona di 60 kg brucia infatti circa 60 kcal per ogni chilometro percorso correndo.

Come sempre, per consumare i grassi e ottimizzare così l’allenamento occorre allenarsi alla giusta intensità. Per dimagrire deve attivarsi il metabolismo aerobico, con cui si consumano grassi, carboidrati ed aminoacidi. Perché l’allenamento sia effettivamente aerobico la durata deve essere superiore ai 20 minuti e l’intensità di corsa deve essere relativamente bassa e costante. L’uso di strumenti come il cardiofrequenzimetro, dunque, aiuta a potenziare i risultati della corsa.

Non perderti  I trattamenti estetici che fanno perdere peso

Correre per perdere peso: quando allenarsi?

L’allenamento a digiuno è spesso indicato come metodo di dimagrimento. Si pensa infatti che il digiuno, specialmente al mattino, comporta una condizione metabolica che favorisce il consumo di grassi rispetto a quello di carboidrati. La lieve ipoglicemia del mattino e le ridotte scorte di glicogeno rispetto ad altri momenti della giornata, favoriscono il consumo di grassi.

Si tratta comunque di idee superate. Alcuni studi hanno invece dimostrato che le prestazioni dell’organismo risultano potenziate nel tardo pomeriggio. Non solo: l’esercizio fisico svolto al mattino e a digiuno è controproducente per un allenamento di qualità. Infatti in questo momento i muscoli e le strutture legamentose sono meno elastici.

Per tutte le dritte del caso, ti consigliamo una guida che ti permetterà di imparare ad utilizzare lo sport più efficace ed economico per perdere peso. Scritto dal campione italiano di Triathlon, questo libro è un manuale d’eccellenza per chi si accosta allo sport: si chiama infatti Dimagrire di corsa. Se non lo trovi, chiedici tutte le informazioni del caso.

Non perderti  I segreti di una pancia piatta

Quanto correre per perdere peso? Runner e cyclette 

Correre sul runner è indicato per dimagrire, allenare il proprio fisico, migliorare la capacità di resistenza a sforzi cardiaci. Buoni risultati possono ottenersi già camminando a passo spedito per 30 minuti al giorno; l’ideale è alternare una seduta per il dimagrimento ad una dedicata alla tonificazione 3 volte alla settimana per 40-50 minuti a seduta. I risultati ottenuti saranno ottimali e visibili già in breve tempo.

Anche la bicicletta è un ottimo allenamento: potenzia i muscoli, aiuta cuore e polmoni, allontana gli acciacchi dell’età, migliora la postura. Un’attività aerobica regolare a bassa intensità, svolta mantenendo una frequenza cardiaca tra il 70% e l’80% della frequenza cardiaca massima, permette la progressiva riduzione del grasso, oltre a favorire il controllo della glicemia e dei livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue.

Per gli amanti degli attrezzi è assolutamente consigliata la bici ellittica. Unisce i benefici della cyclette e della corsa e protegge la colonna vertebrale da strappi e dolori. Anche in questo caso, mezz’ora di allenamento alle frequenze cardiache indicate è un toccasana per asciugare il proprio corpo.

Non perderti  Tapis roulant elettrico o magnetico? Ecco come sceglierlo

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche:

Un articolo di dimagrire 2.0 pubblicato il 4 Marzo 2016 e modificato l'ultima volta il 3 Luglio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *