Agar-agar contro fame nervosa e gonfiore: ecco come si usa

L’agar-agar è un gelificante naturale proveniente dalla lavorazione delle alghe rosse e viene ampiamente utilizzato per la preparazione di budini, gelatine ed aspic. È usato specialmente nella cucina vegeteriana e vegana, in quanto assolutamente privo di ingredienti di origine animale come la colla di pesce.

E’ composto da oltre il 60% di mucillagine e carragenina, elementi molto utili per chiarificare la birra e il miele o per preparare i farmaci.

Agar-Agar proprietà e benefici

L’ agar-agar cos’è? Si tratta di una sostanza polisaccaride che non altera assolutamente il sapore dei cibi a cui viene aggiunto.

In più è privo di calorie e l’organismo lo assorbe solo in minima parte. Per questo motivo è un alimento perfetto per tutti coloro che desiderano mantenersi in forma, in quanto può sostituire lo zucchero nella preparazione di marmellate o confetture.

Agar-agar fa dimagrire

Quello che non tutti sanno è che l’ agar-agar fa dimagrire ed è soprattutto per questo che ne parliamo.

In Giappone viene utilizzato da secoli (il suo primo utilizzo risale al 1658) nelle diete dimagranti, nelle quali viene spesso consigliata l’assunzione di cibi a base di agar-agar.

Questo prezioso elemento riduce notevolmente la fame nervosa responsabile di anarchie alimentari e craving. Ha un effetto saziante molto forte e, un po’ come accade con il glucomannano, le sue fibre idrosolubili si gonfiano e aiutano a ridurre l’assorbimento di grassi e zuccheri. Non solo. Aiuta la diuresi e stimola il metabolismo.

Oltre a svolgere una utilissima funzione per mantenere sotto controllo il peso corporeo, l’agar-agar ha proprietà depurative e lassative, perché aiuta ad eliminare le tossine dall’organismo.

L’assunzione di questo gelificante consente anche di curare il colon, perché l’intestino e la mucosa gastrica vengono ricoperte da un sottile strato che previene le infiammazioni.

Ma le sue proprietà benefiche non finiscono qui: questo derivato dall’alga aiuta a combattere il diabete e, grazie alle sue proprietà lassative, a regolarizzare l’intestino.

Non perderti  Cumino: la spezia che fa perdere peso e migliora il metabolismo

L’agar agar è ricco di iodio, magnesio, potassio, fosforo e calcio. Inoltre è privo di glutine, ma ricco di ferro, calcio e vitamine del gruppo A, B, C, E e K.

Dove si Compra l’Agar-Agar

Ma l’ agar-agar dove si compra? Diciamo subito che è reperibile nelle erboristerie, al supermercato oppure online e viene solitamente venduto in confezioni da 25 grammi o 60 grammi.

Si può trovare in polvere, a fiocchi, a fili oppure in barrette.

Poiché con il tempo l’agar-agar tende a perdere le sue proprietà gelificanti, è bene utilizzarlo entro sei mesi dal suo acquisto.

Qualora fosse passato più tempo, è consigliato aumentare il dosaggio durante la fase di preparazione della ricetta.

Qualche consiglio? Se usate l’ Agar-agar per dimagrire, è preferibile la polvere (che potete trovare online: Agar agar AmazonAgar agar Macrolibrarsi). Come gelatina, i fili o le barrette sono l’ideale: anche queste si trovano facilmente su Amazon.

Agar-Agar come si usa?

Per far sì che l’ agaragar dia il massimo delle sue performance, bisogna utilizzare 4-5 grammi di prodotto per ogni litro d’acqua o altro liquido.

Rispetto ad altri gelificanti questo prodotto permette inoltre di risparmiare, in quanto un cucchiaino corrisponde a ben otto fogli di colla di pesce, il cui peso è di circa 5 grammi. Bisogna però sempre tenere a mente che l’agar-agar si scioglie tra gli 85° e i 90° e gelifica tra i 35° e i 40°; dunque la gelatina comparirà quando il liquido si raffredderà raggiungendo la temperatura ambiente.

Un altro grande vantaggio di questo ingrediente naturale è la sua proprietà termo reversibile, ossia quando viene gelificato può essere sciolto nuovamente per poi essere ancora rassodato; cosa che non può invece accadere con la gelatina classica.

Non perderti  Il sedano fa dimagrire: ecco 7 motivi per aggiungerlo alla dieta

Alcune Curiosità sull’Agar-Agar

L’agar-agar in Giappone è conosciuto con il nome Kanten, che significa cielo freddo per via del suo sapore neutrale e per il colore grigiastro che richiama appunto un cielo poco terso.

Questo gelificante naturale è stato importato per la prima in Europa nel 1859 da un chimico francese di nome Anselme Payen (che scoprì anche come sbiancare chimicamente lo zucchero).

Robert Koch lo utilizzò invece per coltivare i batteri, processo tuttora utilizzato nel settore chimico e farmaceutico.

Attualmente è divenuto famoso per l’invenzione della Raindrop Cake, una torta che pare una grande goccia di rugiada che contiene solamente agar-agar e acqua. Questa ricetta priva di calorie è stata ideata dal pasticcere giapponese Darren Wong.

Ricette con Agar-Agar

Di seguito vengono indicate alcune ricette a base di agar-agar, in primis la Raindrop Cake:

1. Raindrop Cake ricetta

La Raindrop Cake è diventata famosissima sul web, sia per la sua forma avveniristica, sia per la totale assenza di calorie. Quindi è il dolce ideale se si hanno ospiti a dieta o che non possono assumere zuccheri. Gli ingredienti, come menzionato nel paragrafo precedente, sono solamente due: acqua e agar-agar.

Ingredienti

  • 15 grammi di agar-agar
  • 500 ml di acqua

Sciogliere gradatamente l’agar-agar nell’acqua e portare sul fuoco per farlo sciogliere. Togliere dal fuoco e far raffreddare mettendo il pentolino in una ciotola con acqua fredda.

Versare il composto in stampi semisferici e lasciar rapprendere.

Poiché la Raindrop Cake tende a sciogliersi presto, deve essere consumata immediatamente e comunque entro 30 minuti. Può essere servita con un cucchiaino di miele e delle noci o mandorle tostate.

Esistono anche delle varianti che prevedono l’aggiunta di zucchero e frutta per renderla esteticamente più piacevole e più gustosa.

2. Panna Cotta con agar agar

La panna cotta con agar agar è una pietanza adatta sia ai vegetariani che ai vegani; in questo secondo caso bisogna ovviamente utilizzare la panna vegetale. Si tratta di un vero e proprio passepartout perchè può essere arricchita con quello che più si ama, per esempio frutta, biscotti o pezzi di cioccolato.

Non perderti  Garcinia Cambogia: frutto per dimagrire miracoloso o no?

Ingredienti

  • 550 ml di panna per dolci
  • 4 grammi di agar-agar
  • 50 grammi di zucchero

Versare in una casseruola la panna con lo zucchero e l’agar-agar, mescolare e portare ad ebollizione.

Lasciar cuocere il composto per cinque minuti, spegnere il fuoco e aggiungere gli ingredienti a piacere, ma se desiderate aggiungere il cioccolato a pezzetti far raffreddare per evitare che questo si sciolga.

Versare in un unico stampo oppure in coppette individuali e porre in frigo per 3-4 ore.

Sformare, guarnire con panna montata a piacere e servire.

3. Aspic di Verdure

L’agar-agar può essere utilizzato anche in numerose ricette salate, tra cui l’aspic di verdure.

Con pochi ingredienti e poche mosse la bella figura sarà assicurata.

Ingredienti per quattro persone

  • 500 ml d’acqua
  • 2 grammi di agar-agar in polvere
  • 4 cucchiai di piselli
  • 2 carote tagliata a pezzettini
  • peperoni rossi e gialli a dadini q.b.

Sciogliere l’agar-agar nell’acqua fredda e portare il composto al bollore.

Lasciar cuocere per 6-7 minuti.

Versare le verdure in una pentola d’acqua in ebollizione, scolarle e passarle in acqua fredda: questo procedimento le renderà brillanti.

Mettere qualche verdura sul fondo di un grande stampo o di 4 stampini individuali e mescolare il resto degli ortaggi alla gelatina ancora liquida.

Versare il composto di gelatina e verdure negli stampi, mettere a solidificare in frigo per almeno 3 ore e prima di servirli immergerli in acqua bollente per sformarli senza danneggiarli.

E voi cosa ne pensate? Avete mai provato l’Agar-agar? Come vi siete trovati?

Un articolo di dimagrire 2.0 pubblicato il 19 Giugno 2019 e modificato l'ultima volta il 3 Luglio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *