Frutta secca, forma e salute

Per frutta secca si intende un gruppo di alimenti con basso apporto di acqua ed elevato contenuto energetico e lipidico.

frutta secca
Dapprima messa “al bando” per il suo altissimo contenuto calorico, oggi la frutta secca è stata decisamente rivalutata per le sue proprietà benefiche, tanto da essere oggi inserita nelle migliori diete. Per il suo elevato contenuto in acidi grassi polinsaturi, infatti, questo tipo di frutta dovrebbe costituire un alimento fisso per un piano alimentare sano, anche se il suo consumo dovrebbe rimanere moderato.
La frutta secca non è tutta uguale, ma possiamo distinguerne una glucidica da una lipidica.

Frutta secca glucidica

Generalmente meno calorica rispetto alla lipidica, include prugne, albicocche, fichi, datteri. Ricca di vitamine, non può essere definita proteica. Alcuni ne consigliano l’assunzione di 50 gr al giorno.

Frutta secca lipidica

Al contrario la frutta lipidica non ha molti zuccheri ma è ricca di proteine e lipidi. Portatrice di vitamina A, E, C, K, è ricca di ferro e sali minerali. Si consiglia di consumarne fino a trenta grammi al giorno.

Non perderti  Kiwi, e la pancia si sgonfia in un baleno!

Benefici

Per beneficiare delle proprietà della frutta secca sarebbe bene consumarla lontana dai pasti. Può essere consumata anche da coloro che sono intolleranti al glutine.

Aiuta l’intestino per le indiscusse proprietà lassative.

Abbassa il colesterolo cattivo e questa è una proprietà decisamente preziosa.

Rafforza i capelli

Ha un’azione astringente visibile sulle pelli colpite da acne e brufoli

Prova questo fantastico concentrato Vegan e Bio

frutta secca 1

Possiede infine una notevole azione antinfiammatoria che la rende un prezioso ausilio per la funzionalità del fegato.

Inoltre costituisce un ottimo nutrimento ed è consigliabile a chi fa sport e alle donne in gravidanza.

Controindicazioni

Oltre al caso di un consumo eccessivo che inevitabilmente fa salire l’apporto calorico, le uniche controindicazioni sono riconducibili al suo effetto lassativo che la rende sconsigliabile a chi soffre di diarrea o colon irritabile.

Seguici anche su Facebook:

http://www.facebook.com/dimagrire2.0

Condividi questo articolo
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *