Pressoterapia prima e dopo: benefici e controindicazioni

La pressoterapia è un trattamento estetico e medico volto a migliorare il sistema linfatico e circolatorio. Dà il meglio di sé abbinata all’attività sportiva e si rivela utile anche per raggiungere numerosi obiettivi. Tra questi:

  • Favorisce lo snellimento mirato di alcune parti del corpo;
  • Catalizza l’eliminazione delle tossine dall’organismo;
  • Ridefinisce le gambe;
  • Contrasta la cellulite;
  • Riduce la ritenzione idrica da linfedema;
  • Evita il ristagno dei liquidi.

Hai mai pensato di sottoporti a una seduta professionale o di acquistare un macchinario per la pressoterapia? Oggi ti diamo tutte le indicazioni utili per capire meglio come funziona e a cosa serve questo trattamento.

Come funziona la pressoterapia

La pressoterapia consiste, come dice il nome, nella pressione sulle zone che si desiderano trattare mediante una sorta di cuscinetti che emettono getti d’aria attraverso una macchina. I cuscini possono consistere in gambali, bracciali o fasce addominali e coprono chi si sottopone al trattamento; sono generalmente suddivisi in quattro sezioni.

Dentro i cuscinetti sono presenti delle guaine; queste si gonfiano e sgonfiano ritmicamente in maniera graduale e progressiva. Il compressore produce poi un’onda peristaltica dalla pianta del piede fino a salire all’inizio della coscia.

Cosa accade durante la pressoterapia

La pressione ritmica esercitata dal compressore favorisce l’aumento dello scorrimento dei fluidi corporei dai piedi, dove solitamente tendono a ristagnare, verso i gangli linfatici superiori e il cuore; quindi i liquidi vengono espulsi e rimessi in circolo attraverso il sistema linfatico. Tutto questo avviene esercitando sul corpo una piacevole pressione, decisamente rilassante.

Se al termine del trattamento viene da urinare, non c’è nulla di cui preoccuparsi; è una reazione del corpo del tutto normale e significa che la pressoterapia funziona e che è stata eseguita efficacemente.

Questo tipo di trattamento non richiede particolari preparazioni, eccetto il digiuno. È invece controindicata alle donne in gravidanza, a chi soffre di diabete con microangiopatia, cirrosi epatica e trombosi venosa profonda.

Ogni trattamento di pressoterapia dura mediamente trenta minuti e deve essere eseguito due-tre volte la settimana per almeno un mese; diversamente i risultati non sarebbero tangibili.

Pressoterapia a cosa serve

Oltre agli scopi sopra indicati, la presso terapia viene ampiamente utilizzata per numerosissime indicazioni:

  • linfedema da mastectomia da cancro;
  • prevenzione della trombosi venosa;
  • edemi da attività muscolare;
  • flebedema con insufficienza venosa cronica;
  • linfedema congenito/post-operatorio;
  • trattamento ulcus cruris e varici;
  • disturbi del circolo linfatico e venoso;
  • nella medicina sportiva.
Non perderti  Come eliminare la cellulite: bastano 3 mosse e un pizzico di sale

Insomma, gli usi terapeutici di questo trattamento sono numerosissimi e sappiamo anche che la pressoterapia fa dimagrire. A questo proposito dobbiamo subito fare una precisazione. Se le nostre necessità sono di tipo medico, allora serve un macchinario professionale per cui è opportuno rivolgersi a centri specializzati. Se abbiamo invece esigenze prettamente estetiche e vogliamo, ad esempio, sciogliere edemi e ridurre la cellulite, possiamo anche attrezzarci autonomamente e acquistare un macchinario per la pressoterapia a casa (trovi qui i migliori modelli su Amazon).

Altra precisazione: se pensiamo di usare la pressoterapia per dimagrire dobbiamo distinguerla da strumenti come il tapis roulant elettrico o Totalcrunch, che stimolano la muscolatura e aiutano la ridefinizione corporea tonificando il corpo; la pressoterapia invece agisce sui liquidi del sistema linfatico e non interessa le fasce muscolari.

Pressoterapia benefici

La pressoterapia incontra consensi pressoché unanimi e si sta diffondendo sempre più, poiché capace di apportare i numerosi benefici sopra indicati.

Come sempre, per ottenere risultati tangibili e destinati a durare nel tempo è necessario condurre uno stile di vita sano a base di una alimentazione bilanciata e di una buona dose di attività sportiva; è perfettamente inutile investire tempo e denaro in sedute di pressoterapia se poi si mangiano cibi ipercalorici o si trascorre gran parte del tempo a poltrire sul divano.

La pressoterapia non deve nemmeno essere vista come un rimedio riparatore post-abbuffate, ma come un coadiuvante per rimodellare la silhouette.

C’è inoltre da aggiungere che la pressoterapia è un ottimo rimedio per ridurre le infiammazioni, a patto che queste ultime non siano di origine batterica.

Pressoterapia cellulite e ritenzione idrica

L’effetto di questo trattamento assomiglia molto ai massaggi effettuati da mani esperte e risulta dunque estremamente rilassante.

Il gonfiamento e lo sgonfiamento progressivo delle guaine permette inoltre di riattivare la circolazione sanguigna e linfatica, ossigenando in questo modo tutto il corpo.

Il macchinario pressoterapia stimola inoltre il drenaggio dei liquidi in eccesso e favorisce l’eliminazione delle tossine accumulate nell’organismo. La maggiore efficacia, così indotta del sistema circolatorio venoso permetterà dunque di combattere tutte quelle problematiche ad esso collegate.

Non perderti  Nuoto: la cellulite ha i giorni contati!

Tra le altre spicca la riduzione della ritenzione idrica, perché la pressoterapia agevola il procedimento di smistamento dei liquidi all’interno del corpo. È proprio per questo motivo che il trattamento rivela una notevole utilità in relazione ai problemi di cellulite, che fanno di tale ristagno il proprio problema principale.

Pressoterapia a casa

Visti tutti i benefici che abbiamo descritto, e visto il pullulare di apparecchi per trattamenti estetici venduti praticamente ovunque, la domanda è quasi obbligata: è possibile dotarsi di un macchinario per pressoterapia a casa propria?

La risposta è affermativa con le precisazioni fatte sopra; se cerchiamo un trattamento estetico per combattere ritenzione idrica e cellulite e favorire la circolazione linfatica, la pressoterapia a casa funziona e regala risultati eccellenti. In commercio si trovano validissimi modelli; i migliori sono quelli che hanno i gambali lunghi e che sono accompagnati da una fascia per l’addome o i glutei. A volte il kit comprende un bracciale, utilissimo perchè il massaggio linfatico può essere esteso anche alle braccia. Un ottimo compromesso qualità-prezzo è il Pressomassaggio Ekò in offerta su Amazon: costa meno di trecento euro con tutti gli accessori descritti; in caso di indisponibilità si può optare per il modello solo gambe (lo trovi qui). Un’alternativa è l’apparecchio Vein Angel in vendita su Amazon, che non dispone delle fasce aggiuntive ma permette di scegliere tra più programmi.

Pressoterapia controindicazioni

La pressoterapia non è assolutamente consigliata in caso di gravidanza e presenza di determinate patologie, tra cui vene varicose, flebite, insufficienza renale, diabete.

In tutti gli altri casi se l’uso è di tipo medico è bene chiedere il parere di uno specialista; inoltre il trattamento professionale deve essere effettuato esclusivamente da personale esperto. Sono necessari infatti degli appositi macchinari con rispettivi supporti che ben si adattano alle differenti fisicità dei pazienti.

Pressoterapia con infrarossi

La pressoterapia con infrarossi è l’evoluzione della presso terapia tradizionale e viene appunto eseguita con l’ausilio dei raggi infrarossi. Questi vengono incorporati all’interno dei gambali per agire sulle zone del corpo da rimodellare. Il trattamento non è per nulla doloroso e per far sì che sia efficace sono necessarie almeno dieci sedute con frequenza bisettimanale.

Non perderti  Ritenzione idrica: rimedi e dieta per combatterla per sempre

Il più grande vantaggio è la tempistica minore nella riduzione della cellulite: per questo motivo è particolarmente indicata a chi ne deve combattere molta.

Questo tipo di trattamento viene sconsigliato a tutti coloro che soffrono di fragilità capillare.

Pressoterapia prima e dopo

Passiamo adesso a tirare le somme sui risultati pressoterapia. Spesso e volentieri ci si chiede: “Ma la pressoterapia funziona davvero?“. Sarebbe molto interessante documentarsi in merito ai risultati prima e dopo, proprio come accade quando ci si rivolge ad un chirurgo plastico per verificare il successo dei suoi interventi.

Molti centri estetici mettono a disposizione alcune fotografie scattate prima, durante e dopo alcune sedute di pressoterapia. Alcune possono essere visionate direttamente sui loro siti web.

Bisogna però tenere conto che ogni struttura fisica è differente dall’altra e che dunque non tutti i soggetti ottengono i risultati desiderati con le medesime tempistiche di altri.

Per verificare personalmente se la presso terapia funziona sul proprio corpo, sarebbe opportuno scattarsi delle fotografie prima di iniziarla, a metà trattamento e alla fine per poterle poi confrontare. Meglio ancora, prendere le misure delle circonferenze e confrontare i diversi periodi del trattamento. In questo modo il rapporto pressoterapia prima e dopo potrà essere visibile e permettere di valutare i risultati effettivi.

Pressoterapia opinioni e costi

Se si effettua una ricerca online sulle opinioni della pressoterapia, è possibile comprendere che è un buon trattamento; ma questo ovviamente non basta per migliorare il proprio aspetto fisico.

Chi lo ha provato ha dichiarato di seguire un regime alimentare controllato, di praticare regolare attività fisica e di applicare creme anticellulite. Una dieta sregolata e abitudini di vita scorrette rendono inutile sottoporsi alla pressoterapia.

Per quanto riguarda i costi, sono diversi da centro estetico a centro estetico e possono variare dai 50 ai 70 Euro a seduta.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi social!

Un articolo di dimagrire 2.0 pubblicato il 24 Luglio 2019 e modificato l'ultima volta il 11 Maggio 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *