Creme proteiche spalmabili: come scegliere le migliori

Sei a dieta, ma la voglia di gustare qualcosa di dolce e goloso proprio non vuole lasciarti in pace? La soluzione? Creme proteiche spalmabili.

Non hai capito male, stiamo parlando proprio delle creme da spalmare, tipicamente al gusto di nocciola, se vai sul classico, o di cocco, per i palati più raffinati. Queste creme hanno però qualcosa di particolare: contengono pochissimi zuccheri! Proprio per questo motivo, a patto di non esagerare, possono essere gustate anche da chi è a dieta, ma desidera concedersi un momento di piacere.

Per andare sul sicuro è però necessario scegliere creme da spalmare di alta qualità, così da non trovarsi con un prodotto che in realtà è tutt’altro. Le migliori creme devono presentare le seguenti quattro caratteristiche:

  • bassa percentuale di zuccheri
  • elevato contenuto di proteine
  • assenza di olio di palma
  • materie prime di qualità

In presenza di queste qualità, potremo essere certi di trovarci di fronte a una crema proteica di buon livello. Potremo quindi gustarla senza sentirci in colpa anche durante una dieta dimagrante.

Scopri le creme spalmabili Foodspring

Cosa sono le creme proteiche

Quando si parla di crema proteica ci si riferisce a un prodotto alimentare di tipo dolciario che, oltre a soddisfare il palato, aiuta anche l’organismo. Dal sapore molto simile a quello delle classiche creme spalmabili a base di zucchero, se non più buono, queste golose creme, oltre a ridurre l’assunzione di zuccheri raffinati, potenziano lo sviluppo dei muscoli e aiutano il loro mantenimento. Questo avviene grazie all’alto contenuto di proteine, solitamente derivanti dal siero del latte; aiutano infatti l’organismo a mantenersi sano e in forma, riducendo grassi e carboidrati.

La percentuale proteica, che nei prodotti migliori varia dal 20 al 30%, rende questo alimento perfetto anche per chi pratica sport a livello amatoriale o agonistico.

Non perderti  Farina di carrube: sostituisce il cioccolato ma fa dimagrire

Le creme proteiche non sono certo un prodotto nuovo, come le barrette proteiche, ma già da diversi anni è possibile trovarle sugli scaffali dei negozi; in passato erano però dedicate a chi seguiva una dieta che richiedesse un basso apporto calorico e un aumento delle proteine. I benefici dimostrati al confronto con le creme classiche, a cui si aggiunge il buon sapore, hanno reso questo prodotto un alimento amato da tutti e non più destinato a un target ristretto.

Oggi tutti possono scegliere di gustare le creme proteiche spalmate su una fetta di pane; ma anche per guarnire un dolce o per rendere più goloso il caffè.

Creme proteiche spalmabili: perché sono da preferire a quelle con lo zucchero

Prima di addentrarci alla scoperta delle migliori creme proteiche da spalmare, cerchiamo di capire perché dovremmo preferirle alle più comuni creme spalmabili ricche di zuccheri.

Il problema principale dello zucchero non deriva dal fatto che faccia ingrassare, in quanto – se assunto in piccole quantità – non fa correre alcun rischio. Quello che desta preoccupazione è la sua densità energetica, molto superiore rispetto ad altri dolcificanti, abbinata a una lieve dipendenza e ad effetti anche nocivi sull’organismo.

Spesso chi assume prodotti contenenti zucchero non riesce a frenarsi e sente il bisogno di assumerne sempre di più. Ed è proprio il consumo eccessivo di zuccheri raffinati che fa ingrassare. Una volta assorbito dal sangue, il glucosio presente nello zucchero raggiunge i muscoli; qui le cellule lo immagazzinano sotto forma di glicogeno e, quando non ne hanno più bisogno, trasformano questo polimero in grasso.

Non perderti  Il sedano fa dimagrire? 7 motivi per aggiungerlo alla dieta

Una raccomandazione a porre un limite al consumo di zuccheri raffinati arriva anche dall’OMS e punta a prevenire l’obesità. È questa, infatti, il primo fattore che predispone l’organismo al diabete e alle patologie cardiovascolari.

Questo ci fa capire quanto possa risultare utile sostituire le classiche creme da spalmare ricche di zuccheri con quelle proteiche. Queste utilizzano ingredienti alternativi allo zucchero, come maltitolo ed eritritolo, quest’ultimo usato nella crema proteica Foodspring vegan alle nocciole. Maltitolo ed eritritolo presentano un indice glicemico molto basso; il che li rende perfetti anche per l’alimentazione di chi deve perdere peso e di chi soffre di diabete.

Creme proteiche migliori: come sceglierle

Ora che abbiamo stabilito il motivo per cui è preferibile scegliere le creme proteiche, vediamo come identificare i prodotti migliori. La prima cosa da fare consiste nel leggere l’etichetta per controllare sia gli ingredienti presenti sia i valori nutrizionali.

Le creme proteiche migliori sono quelle che contengono pochissimi zuccheri e preferibilmente nessun tipo di zucchero raffinato. Di contro, dovrebbero avere un elevato apporto proteico in grado di aiutare la muscolatura a svilupparsi e a mantenersi. Importante poi accertarsi della qualità e della provenienza delle materie prime e verificare se sono presenti ingredienti che potrebbero apportare qualche problema.

Tra i prodotti migliori troviamo le creme proteiche Foodspring, usatissime e gradite anche nella nostra redazione. Oltre ad avere tutte le meravigliose caratteristiche che abbiamo descritte, vengono anche vendute in confezioni ecosostenibili, in grado di aiutare a salvare il pianeta.

Le creme proteiche Foodspring

Dicevamo che tra le creme proteiche migliori troviamo quelle prodotte da Foodspring; si tratta di un’azienda nata a Berlino nel 2013 specializzata nella produzione di integratori e alimenti ricchi di proteine Bio. L’impresa ormai è conosciuta da tutti e riscuote grandissimo successo proprio per le proteine in polvere utilizzate, provenienti dal latte di mandrie libere.

Non perderti  Stevia: la pianta dolcificante che sostituisce lo zucchero

Le creme prodotte da Foodspring, pensate per gli sportivi ma perfette per tutta la famiglia, non contengono zucchero. La scelta è stata quella di sostituirlo con maltitolo o eritritolo. Questi, pur presentando le medesime caratteristiche dello zucchero, sono meno calorici e presentano un quantitativo inferiore di glucosio; inoltre non causano la carie dei denti.

In realtà tutti gli ingredienti di queste creme, compresi i grassi buoni, sono stati studiati attentamente al fine di ottenere un prodotto gustoso, salutare e rispettoso dell’ambiente. Notiamo ad esempio che tra gli ingredienti non è presente l’olio di palma; questo si è rivelato dannoso per l’organismo, oltre ad essere tra le cause della deforestazione in alcune zone del pianeta.

Scopri le creme spalmabili Foodspring

Le creme spalmabili proposte da Foodspring sono attualmente quattro. Tre sono le classiche: la crema alla nocciola, disponibile anche nella versione vegan, quella al cocco e quella alle nocciole arricchita con proteine Whey. A queste si aggiunge la deliziosa crema proteica al caramello salato. Tutte sono ricche di proteine del siero del latte di qualità elevata.

La versione vegan della crema spalmabile alla nocciola contiene eritritolo al posto del maltitolo. Si tratta di uno zucchero privo di calorie e biologico al 100%; riscuote gran successo perché particolarmente salutare, in quanto ricavato da frutta e verdura.

Insomma, se cerchi una crema spalmabile sana, energetica e nutriente hai ottimi prodotti da scegliere!

Un articolo di Gaia Sorrentini pubblicato il 1 Giugno 2022 e modificato l'ultima volta il 1 Giugno 2022

Gaia Sorrentini

Laureata in Scienza della Nutrizione Umana, sin da giovanissima ha manifestato una vera e propria passione per la nutrizione e la naturopatia e il percorso di studi intrapreso ha costituito l'epilogo delle sue passioni. La sua idea di Dimagrire è fortemente legata alla sana alimentazione e da qui il motto "Dimagrire 2.0: chi mangia sano è a metà dell'opera".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.