Caffè verde per dimagrire e stimolare il metabolismo: tutta la verità

Il caffè verde è ormai una star indiscussa su tutti i fronti che riguardano diete e benessere. Se ne analizzano i benefici, se ne decantano le virtù, se ne osservano da ogni angolazione tutti i punti di forza. Ma il caffe’ verde è davvero un elisir di lunga vita?

Scopriamolo insieme in questo approfondimento che gli abbiamo dedicato.

Caffè verde: cos’è e da dove arriva

Nessun mistero, o almeno pochi, su cosa sia il caffe verde e da dove arrivi. Questa bevanda dalle miracolose proprietà non è altro che un normalissimo caffè prodotto però con i chicchi ancora verdi e non sottoposti a tostatura.

Slimcup 300x270

Ti sembra strana la definizione di “caffè verde crudo”? Non lo è poi così tanto, perché è effettivamente quello che succede nella produzione degli estratti di caffe’ verde o negli infusi che bevi per trarne giovamento. I chicchi vengono infatti trattati a crudo, aspetto che permette al frutto di mantenere il tipico colore verde che ci sembra così strano perché siamo abituati al chicco marrone tostato.

Grazie all’assenza di tostatura, il caffe verde vanta anche un discreto numero di antiossidanti; sono infatti circa quattro volte superiori a quelli presenti nel tè verde che beviamo abitualmente.

Per quanto riguarda invece il quantitativo di caffeina presente nel caffè verde, sicuramente possiamo consigliarlo a chi mal tollera questa sostanza che è infatti presente in minore quantità rispetto al caffè tradizionale e soprattutto risulta essere legata chimicamente a un polifenolo importantissimo, l’acido clorogenico.

Caffè verde proprietà e benefici: tutto quello che devi sapere

Abbiamo appena menzionato l’acido clorogenico presente all’interno del caffe verde. Ed è proprio questo preziosissimo polifenolo uno degli elementi che rendono questo particolare tipo di caffè così interessante da un punto di vista salutistico.

Non perderti  Glucomannano: proprietà, uso e controindicazioni del konjac

Grazie al legame tra acido clorogenico e caffeina è possibile un assorbimento molto più lento della stessa che vuol dire un utilizzo più “consapevole” da parte del nostro corpo. Nella vita di tutti i giorni, questa particolare proprietà ci aiuta tantissimo a non subire i picchi di caffeina che ci portano poi ad averne bisogno più spesso e a poter contare su una “scorta” a rilascio graduale e costante.

Restando in tema proprietà e benefici del caffè verde, non possiamo non riscontrare con interesse che questa bevanda è una fonte notevole di polifenoli, vitamine e sali minerali che, sempre grazie all’assenza di tostatura, mantengono praticamente inalterate le loro proprietà.

Da tenere inoltre in assoluta considerazione è il pH del caffe verde, ovvero la carta d’identità dell’acidità e della basicità. Il pH della verde bevanda è decisamente più elevato rispetto a quello del caffè tradizionale, che vuol dire poter assumere con più serenità una bevanda che è notevolmente meno acida e quindi con minori effetti negativi sulla salute del nostro stomaco.

Caffè verde per dimagrire: mito o verità?

Una buona notizia per tutti i caffeina addicted che cercano un modo alternativo per non privarsene senza però subirne gli effetti negativi: il caffè verde è un ottimo supporto per perdere peso e per concedersi un momento piacevole all’interno di un’alimentazione controllata. Insomma, se ti stai chiedendo se il caffè verde funziona per dimagrire, la risposta è si!

Quindi via libera al caffè verde durante la dieta, soprattutto perché presenta dei risvolti interessanti che possono aiutarti tantissimo nel tuo percorso di dimagrimento.

Non perderti  Omega-3: benefici, proprietà e controindicazioni

Vediamo come e perché il caffè verde fa dimagrire.

  • Il caffè verde aiuta il metabolismo dei grassi: questo avviene grazie alle metilxantine, caratterizzate da un potente effetto lipolitico, ovvero di scioglimento dei grassi, e da un forte potere di riduzione dell’assorbimento dei grassi. Il caffe verde risulta essere una di quelle bevande approvate anche dai nutrizionisti per farci compagnia in un caldo pomeriggio estivo o in una fredda giornata invernale;
  • Il caffe’ verde supporta il controllo dei livelli glicemici del sangue: sappiamo tutti benissimo ormai che il corretto funzionamento del nostro metabolismo dipende anche da come metabolizziamo gli zuccheri e da che utilizzo ne fa il nostro organismo. Il caffe verde aiuta il nostro corpo a mantenere in equilibrio i livelli glicemici sostanzialmente in due modi: l’acido clorogenico contrasta la formazione di glucosio da una parte, dall’altra invece questo tipo di caffè interagisce con la nostra mucosa intestinale limitando l’assorbimento degli zuccheri. Una sorta di attacco incrociato quindi utilissimo soprattutto per frenare la glicemia alta e ridurre la resistenza all’insulina.

Il caffè verde fa davvero dimagrire?

È nostro dovere dire sempre che non esiste una pozione magica in grado di far scomparire all’istante i chili in eccesso e che il percorso di dimagrimento è fatto soprattutto dal cambiamento delle cattive abitudini di vita. Ma certamente esistono cibi, bevande e integratori che possono supportarci. Bene, il caffè verde è uno di questi.

Oltre al controllo glicemico, alla riduzione dell’assorbimento degli zuccheri e al supporto nel metabolismo dei grassi, la caffeina fa dimagrire ma non solo. L’assunzione di caffe verde aiuta anche a contrastare l’insorgenza o l’aumento di trigliceridi e colesterolo nel fegato che, a lungo andare, causerebbero un sostanziale accumulo di grasso.

Non perderti  Kilocal funziona davvero? Ingredienti, opinioni e consigli

Caffe verde: controindicazioni

Stando alle analisi condotte in campo clinico, non risultano esserci particolari controindicazioni legate al consumo di caffe’ verde. Essendo comunque un tipo di caffè e dunque una bevanda a base di caffeina, ne è sconsigliata l’assunzione a bambini e donne in gravidanza.

In caso di altre patologie che prevedono l’assunzione di farmaci che possono entrare in contrasto con la caffeina è sempre bene rivolgersi al proprio medico curante per avere un consulto immediato e personalizzato.

Come si usa e dove si può acquistare

È possibile trovare in commercio diverse forme di caffe’ verde e di estratto di caffè verde, sia da utilizzare in infusione che da assumere sotto forma di integratori.

Esiste anche la formula in semi che però necessita di essere pestata e tritata per poter essere messa in infusione. Certamente allo scopo pratico possono risultare più comode le bustine, la polvere o le capsule.

Tra i formati disponibili certamente risulta molto apprezzato il caffè verde in capsule (che trovi su Amazon cliccando qui), da assumere in qualsiasi momento della giornata. Per un momento di pausa di pausa invece ti suggeriamo di provare il caffè verde in polvere (lo trovi qui) da utilizzare come una tisana.

Per i dosaggi e le modalità di assunzione ti consigliamo di far sempre riferimento alle indicazioni riportate sulle confezioni. Formati diversi corrispondono a concentrazioni diverse e quindi ad una modalità di consumo differente.

Hai mai provato il caffe’ verde? Con quali risultati? Raccontaci la tua esperienza nei commenti!

Un articolo di dimagrire 2.0 pubblicato il 12 Marzo 2020 e modificato l'ultima volta il 12 Marzo 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *