La dieta del finocchio: perdi fino a 4 chili a settimana

Spesso i chili di troppo sono causati dal ristagno di liquidi nei tessuti. Alimentazione carica di zuccheri, troppo sale aggiunto e vita sedentaria possono rappresentare bene vero attentato alla linea e provocare accumuli di grasso e cellulite. Per smaltire i liquidi in eccesso a volte è sufficiente cambiare stile di vita. Può essere utile allora iniziare con un paio di settimane di dieta detox a base di verdura di stagione. E cosa c’è di meglio di una dieta del finocchio, ortaggio ricco di proprietà depurative e drenanti, per eliminare il gonfiore e la ritenzione idrica?

Perchè la dieta del finocchio? 

Il finocchio si trova con facilità per un lungo periodo dell’anno che va da ottobre ad aprile.  E’ un ortaggio ipocalorico – ha solo 9 kcalorie per 100 grammi – e si presenta ricco di fibre dall’alto potere saziante. Inoltre, la sua composizione lo rende un ottimo digestivo: migliora le funzioni dello stomaco favorendo la secrezione dei succhi gastrici. A livello intestinale aiuta a contenere la produzione di aria e quindi contrasta il gonfione e l’aerofagia. Insomma, il finocchio sgonfia la pancia e aiuta a dimagrire.

Possiede ancora effetti benefici sul fegato, svolgendo un’azione depurativa e disintossicante. Contiene vitamine A, B e C utilissime per mantenere la pelle elastica e favorire il funzionamento della vista. Il finocchio contiene potassio e per questo aiuta il sistema nervoso centrale e  svolge un’importante funzione sul sistema immunitario, soprattutto per la prevenzione di gravi patologie.

Vediamo allora come usare il potere disintossicante del finocchio in una dieta di poche settimane.

Dieta del finocchio: lo schema settimanale

La dieta del finocchio ha proprietà depurative e aiuta a sgonfiare la pancia. Con il suo apporto quotidiano di circa 1.300 kcal al giorno permette di perdere circa 2 kg a settimana. Nel caso di accumulo di ritenzione, questo valore può risultare raddoppiato. Non si tratta di una dieta drastica ma richiede alcuni accorgimenti: bere non meno di due litri di acqua al giorno e svolgere regolarmente attività fisica.

La colazione è uguale per tutti i giorni

– una tazzina di caffè

– 200 ml di latte parzialmente scremato con 30 grammi di cereali o muesli.

Sono previsti due spuntini giornalieri, che aiutano a non arrivare affamati ai pasti principali e tengono sveglio il metabolismo:

– al mattino: un vasetto di yogurt magro alla frutta (125 g)

– al pomeriggio: un centrifugato di finocchio (250 ml

Per i pasti rimanenti, forniamo un esempio di menu settimanale:

Lunedì

Pranzo – spaghetti alle vongole (50 grammi), finocchi al vapore, 200 grammi di verdure cotte o crude

Cena – hamburger preparato con 120 grammi di manzo tritato (condimento ammesso: olio, limone, prezzemolo, sale e pepe); passato di finocchi e patate lesse (100 grammi); macedonia di fragole, kiwi e ananas fresco

Martedì

Pranzo – insalata di finocchio; gnocchi di patate (150 grammi) conditi con pomodoro fresco e basilico; bresaola (60 grammi) e rucola a volontà

Cena – riso allo zafferano (35 grammi); insalata di polpo (condimento ammesso: olio, limone, prezzemolo, sale e peperoncino); una pera

Mercoledì

Pranzo – pasta ai finocchi (50 grammi); taleggio (30 grammi); petto di pollo arrostito (100 grammi); un kiwi

Cena – insalata di finocchi; minestrone di verdure senza legumi; carne alla pizzaiola (120 grammi)

Giovedì

 

Pranzo – insalata mista con finocchi julienne; petto di pollo alla piastra; vellutata di cavolfiore e patate (100 grammi)

Cena – insalata di pomodori; passato di verdure carote e patate (100 gr), frittata al forno con 1 uovo e finocchi julienne

Venerdì

Pranzo – insalata di finocchi e asparagi al vapore; riso con zucchine e menta (50 grammi); una coppa di mirtilli senza zucchero

Cena – insalata mista; passato di finocchi e piselli (30 grammi); spigola al cartoccio con cipolla e pomodorini

Sabato

Pranzo – pasta al pomodoro fresco e basilico (50 grammi); funghi champignon tagliati sottili con finocchio e scaglie di grana (45 gr); 1 arancia.

Cena – insalata mista; pasta al radicchio (50 grammi); finocchi saltati alla margarina (7 grammi); una coppa di fragoline di bosco

Domenica

Pranzo – insalata di finocchi e pomodorini; lasagne condite con tritato di manzo e una sottiletta (1 porzione); biete lesse; un frutto

Cena – finocchi gratinati con pangrattato e grana (20 grammi), asparagi al vapore; 150 grammi di ricotta al forno

Ultimi consigli per la dieta del finocchio

  • Bevi molta acqua (almeno 2 litri al giorno);
  • In caso di fame puoi sempre mangiare un quarto di finocchio crudo quando lo vorrai;
  • Ancora, fai un po’ di attività fisica: sono sufficienti 30 minuti al giorno per riattivare il metabolismo!
  • La sera dopo cena bevi una salutare tisana al finocchio (frutti di finocchio che potrai arricchire con radice di liquirizia, anice verde, coriandolo, angelica: puoi farla preparare in erboristeria. Lascia in infusione per 15 minuti un cucchiaio di miscela per ogni tazza e poi filtra il tutto: digerirai meglio e ritroverai una pancia piatta in poco tempo!

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche: