Come abbronzarsi bene e mantenere l’abbronzatura a lungo

L’ abbronzatura permette di dare un bel colore dorato naturale alle pelle. Ma come abbronzarsi in poco tempo? E come mantenere l’abbronzatura più a lungo possibile?

In questo articolo sveleremo i segreti per conquistare un’ abbronzatura perfetta e conservare un aspetto da vacanze anche per diverse settimane dopo il loro termine.

Come abbronzarsi velocemente e senza rischi

Ottenere un colorito dorato è il sogno di moltissime persone, ma è bene procurarsi un’ abbronzatura sana e senza rischi; diversamente si potrebbero avere effetti per nulla piacevoli, come scottature e insolazioni.

Ma come abbronzarsi velocemente e senza problemi? Indichiamo di seguito alcuni metodi sicuri al 100%:

Come abbronzarsi con gli acceleratori di abbronzatura

Per i primi giorni è indicato l’uso di un buon attivatore abbronzatura. Non sono altro che cosmetici capaci di stimolare e velocizzare la produzione di melanina. Non solo; bloccano anche la formazione dei radicali liberi, responsabili della formazione delle rughe e dell’ invecchiamento della pelle.

L’ acceleratore di abbronzatura, inoltre, favorisce la conquista più veloce e naturale di un’ abbronzatura perfetta e senza macchie. Si consiglia di iniziare ad utilizzare questi prodotti qualche giorno prima di andare al mare. Sono acquistabili anche online al presente link.

Integratori per melanina

Possono essere molto utili inoltre gli integratori abbronzatura da abbinare ad una buona alimentazione ricca di vitamine. I più diffusi sono gli integratori di betacarotene: di seguito ne indichiamo qualcuno per le ottime recensioni ricevute.

betacarotene come abbronzarsi

L’assunzione di questi supplementi deve iniziare almeno 10-15 giorni prima dell’esposizione al sole e continuare anche dopo. Gli integratori stimolano la produzione di melanina, proteggono la pelle dall’ossidazione e riducono il rischio di eritema solare.

Alimenti pro abbronzatura

Un’ abbronzatura bella e rapida viene facilitata anche dall’interno; è importante scegliere alimenti ricchi di betacarotene, che stimola la produzione di melanina, di riboflavina (vitamina B2), di acidi grassi insaturi e vitamine A C E.

E’ inoltre consigliato mangiare grandi quantità di frutta e verdura gialla, rossa e arancione; ma anche cicoria, mandorle, sedano e lattuga. Assumere spesso anche proteine, carboidrati e acidi grassi insaturi come la frutta secca, il pesce, l’olio d’oliva e di lino.

Costanza

La pazienza è uno dei trucchetti più gettonati. Bisogna infatti continuare ad utilizzare le creme solari anche quando ci si vede già abbronzati.

Non perderti  Come eliminare acne, smagliature e cicatrici in modo naturale ed efficace

Materassino

Se volete abbronzarvi più velocemente, procuratevi una materassino e andate in acqua. In questo caso la pelle sarà esposta sia ai raggi diretti del sole, sia a quelli riflessi sull’acqua.

Come abbronzarsi a casa

Non potete concedervi una bella vacanza al mare? Niente paura, perché avrete diverse possibilità di avere una tintarella degna di tale nome anche a casa.

Tutto quello che vi servirà è un piccolo balcone o un giardino; ma prima di esporvi al sole è sempre bene preparare a dovere la pelle con alcuni accorgimenti. Anche se non partite per le vacanze, non vuol dire che il sole di città sia meno forte di quello del mare.

Abbronzatura perfetta: come abbronzarsi bene

1. Utilizzare integratori per l’abbronzatura

Sono solitamente venduti in capsule e devono essere assunti almeno un mese prima dell’esposizione ai raggi solari. Inoltre hanno queste capacità:

  • fanno durare di più l’abbronzatura;
  • permettono di ottenere un’ abbronzatura uniforme e intensa;
  • forniscono alla pelle le molecole che hanno lo scopo di proteggere dagli effetti dei raggi UV;
  • stimolano la produzione di melanina, che dà colore e protezione alla pelle.

Oltre ai supplementi di betacarotene, sono particolaremente consigliati anche gli integratori misti che combinano più elementi, anch’essi acquistabili online. Insomma se vi state chiedendo come abbronzarsi di più, un buon integratore naturale è quello che ci vuole!

2. Fare lo scrub

Lo scrub ha la capacità di eliminare le cellule morte e contrastare la formazione delle macchie sulla pelle; per questo è particolarmente indicato prima di esporsi al sole. Inoltre grazie allo scrub potete ottenere questi benefici:

  • eliminare lo strato di cellule morte superficiale dell’epidermide
  • dare lucentezza alla pelle
  • dare morbidezza alla pelle
  • rendere la pelle uniforme
  • massimizzare l’effetto di tutte le creme che vengono messe sulla pelle, ad esempio la crema idratante.

Lo scrub può essere fatto in casa utilizzando ingredienti naturali; basterà prendere ad esempio dello zucchero e unirlo al miele.

Le dosi dipendono dalla zona da trattare, ma l’importante è ottenere una sorta di crema con dei granuli all’interno. Proprio i granuli hanno un forte potere esfoliante; infatti è importante eseguire un massaggio energico ma al tempo stesso delicato per non danneggiare la pelle.

Non perderti  Olio essenziale: i 12 benefici dell'aromaterapia

3. Usare una crema solare

Una buona crema solare evita la formazione di eritemi, melanomi, scottature, rossori e invecchiamento precoce.

Per scegliere la crema solare adatta al proprio tipo di pelle bisogna analizzare il proprio fototipo: se si ha pelle chiara allora è il caso di usare una protezione SPF 50; nel caso di un fototipo più scuro allora anche una crema con SPF 30 può andar bene.

In ogni caso la protezione massima è indicata se ci sono imperfezioni o nei; senza dimenticare che i raggi UV a contatto con i tatuaggi fanno male più di quanto non lo facciano con la pelle non trattata. Per questi è opportuno usare una crema solare impermeabile in stick con protezione massima.

Nota bene: alla prima esposizione usare una crema solare con SPF (fattore di protezione solare) più alto; poi gradualmente, man mano che aumentiamo la frequenza dei bagni di sole, potremo scalare ad un fattore di protezione più basso. Evitare l’utilizzo di creme con fattore di protezione inferiore a 15.

E per intensificare? Senza dubbio olio di cocco: ha un fortissimo potere idratante e ammorbidisce la pelle. Non solo: se usato come crema solare superato il momento della protezione medio-alta, regalerà alla pelle un’ abbronzatura da vacanze tropicali!

olio di cocco come abbronzarsi

L’Olio di cocco biologico puro è quello ritenuto più efficace. Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto.

4. Scegliere le ore giuste

Per evitare le scottature, è meglio non esporsi tra le 12 e le 15; sono le ore più calde in assoluto.

5. Durata della esposizione al sole

Per ottenere una abbronzatura perfetta bastano anche 15 minuti al giorno. L’importante è munirsi di protezione solare, spruzzino con acqua, sedia a sdraio e un buon libro. Quando si decide di prendere il sole dal balcone di casa l’importante è stare comodi, non soffrire il caldo e non annoiarsi.

Non perderti  Il diabete colpisce in estate: attenzione a frutta e gelati

Come mantenere l’abbronzatura

Avete ottenuto l’ abbronzatura perfetta o comunque la doratura desiderata? Bene, dopo aver imparato come abbronzarsi ora non vi resta che conoscere i 10 trucchi per mantenere l’abbronzatura a lungo:

Fare la doccia: restare immersi nell’acqua per molto tempo non aiuta a mantenere l abbronzatura; meglio quindi una doccia veloce a bassa temperatura per non far desquamare la pelle. Inoltre l’acqua fredda ha un effetto tonificante.

Trattamento pre doccia: prima della doccia spalmare un olio idratante sulla pelle per proteggerla dall’azione del bagnoschiuma.

Bagnoschiuma specifico: scegliere un bagnoschiuma o un doccia schiuma specifico per mantenere l’abbronzatura a lungo.

Non strofinare la pelle: lo sfregamento è il miglior modo per cancellare l’abbronzatura.

No cerette o scrub: anche questi trattamenti sono i nemici dell’abbronzatura. Mentre lo scrub serve a preparare la pelle prima dell’esposizione al sole, non aiuta invece se vogliamo mantenere a lungo il nostro bel colore dorato.

Si alle creme super idratanti: andranno spalmate sulla pelle due volte al giorno. Obbligatoria la crema idratante dopo la doccia, ma anche in un secondo momento della giornata un velo leggero aiuta a prolungare l’effetto del sole estivo.

Week end sotto il sole: il modo migliore per mantenere l’abbronzatura è cercare di catturare ogni singolo raggio di sole. Uscite in pausa pranzo e andate la parco cercando di conquistare la panchina al sole, fate lunghe passeggiate in zone luminose, vicino al mare, al parco o in città.
Vietatissimo stare davanti al PC o chiusi in casa; tornerete pallidi in men che non si dica.

No ai jeans: i jeans, insieme ai tessuti pesanti e agli indumenti attillati, strofinano la pelle.

Continuare la dieta pro abbronzatura: vi aiuterà a conservarla ancora per un pò.

No all’aria condizionata: l’aria condizionata secca e disidrata la pelle.

Avete trovato altri modi per mantenere l’abbronzatura a lungo? Scriveteci nei commenti!

Un articolo di dimagrire 2.0 pubblicato il 20 Agosto 2019 e modificato l'ultima volta il 21 Agosto 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *