Calcolo IMC: come si misura l’indice di massa corporea

Quando ci rechiamo nello studio di un dietologo per avere dei consigli su come dimagrire, il nutrizionista, prima ancora di fornirci un regime alimentare adatto a noi, misurerà il nostro IMC, ossia l’Indice di Massa Corporea conosciuto anche con l’acronimo inglese BMI

Calcola subito il tuo IMC

Lo stesso procedimento sarà adottato dal personal trainer che ci segue in palestra. L’istruttore prima di compilare la scheda che ci aiuterà ad aumentare la massa muscolare farà un calcolo della massa corporea. A questo punto ci staremo sicuramente chiediamo cosa sia mai questo IMC/BMI e perché esso sia così importante per il benessere del corpo. Il BMI altro non è che un valore attraverso il quale calcoliamo il peso corporeo, cioè il rapporto che c’è tra il peso del corpo e la sua altezza. Il risultato di questo calcolo ci dirà se siamo in perfetta forma fisica o se dobbiamo apportare delle modifiche al nostro regime alimentare e motorio. Difatti, il valore del BMI potrà essere associato a diverse categorie di appartenenza che riguardano il peso del nostro corpo: sottopeso, peso normale, sovrappeso e fortemente in sovrappeso. 

Calcolo BMI

Per calcolare il BMI non è necessaria nessuna strumentazione specifica o alcuna conoscenza di nozioni di matematica particolari. In realtà si tratta di un’operazione semplice da poter eseguire con una normale calcolatore presente in molti siti online che si occupano di benessere. Procediamo un passo alla volta. Abbiamo detto che bisogna sapere il nostro peso, quindi ci serve una bilancia. Dopodiché un metro per misurare la nostra altezza. Una volta che abbiamo a disposizione questi due parametri non facciamo altro che dividere il peso corporeo espresso in kg con l’altezza elevata al quadrato. Il risultato ottenuto va confrontato con le diverse categorie di peso contenute nella tabella dall’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, che ha stabilito quali valori sono da considerare normali e quali, invece, ci devo preoccupare. 

Non perderti  Tisane drenanti: quali sono quelle veramente efficaci

Calcolo online

La rete ci viene in aiuto in ogni campo, anche nel calcolo del BMI. Ci sono tool online che permettono di calcolare il proprio IMC mettendo i propri dati in un modulo. Per esempio, possiamo trovarne uno sul sito di Foodspring. Non solo quindi avremo i numeri relativi a questo dato, ma potremo ricevere consigli personalizzati. Insomma un vero e proprio body check gratuito, grazie al quale capire se siamo in forma e, in caso negativo, avere conigli per partire con il piede giusto.

Da ricordare che il calcolo della massa corporea non tiene conto di alcuni criteri che possono incidere sul valore dell’IMC. Ad esempio, la struttura fisica di una persona e il rapporto tra la massa muscolare e la massa grassa non sono presi in considerazione nel calcolo dell’IMC. Così come non vengono esaminati i valori che riguardano il sesso di una persona e la sua età; per questo avere una valutazione personale è sempre molto utile. 

La corporatura di un uomo in generale è diversa rispetto a quella di una donna che di norma è molto più esile. Così come un giovane ha una struttura fisica e muscolare diversa rispetto a un anziano. Inoltre c’è anche la massa ossea (il rapporto tra la lunghezza degli arti e la statura di una persona) che può influire sul peso ideale di un individuo. Tutti questi fattori possono falsare il valore dell’indice di massa corporea. Facciamo un esempio pratico. Un ragazzo che svolge una costante attività fisica presenta di sicuro una notevole massa muscolare. Di conseguenze i suoi muscoli avranno un certo peso sulla bilancia. Ma sappiamo anche che la massa muscolare non è massa grassa. Sulla bilancia non avremo di certo un ragazzo in sovrappeso anzi il giovane in questione avrà un fisico prestante e atletico. Il nostro esempio ci dimostra che il BMI in taluni casi può rivelarsi inattendibile.

Non perderti  Sciroppo d'acero: proprietà e usi di una sana alternativa

Massa grassa e massa magra

Come dicevamo pocanzi, nel calcolo dell’indice di massa corporea, stabilito dall’OMS, la massa muscolare e la massa grassa sono due fattori che non vengono considerati nel calcolo del valore IMC. Sappiamo che in media le ossa di un uomo sono più grandi di quelle di una donna. Così come sappiamo che la percentuale di grasso in una donna, in quanto legata alla funzione riproduttiva, è maggiore rispetto a quella di un uomo. C’è da dire però che esistono al mondo donne che hanno più muscoli di alcune uomini e, viceversa, uomini che hanno più massa grassa di una donna. È proprio la presenza di queste variabili che rendono difficile stimare in maniera precisa l’indice di massa corporeo. A questo punto possiamo dire che per ottenere un IMC il più possibile veritiero è opportuno mettere sulla bilancia anche parametri che riguardano la struttura scheletrica e muscolare di una persona.

Scopri il tuo indice di massa corporea in rapporto a età e sesso

Ci sono calcolatori per scoprire l’indice di massa che oltre a utilizzare la formula peso del corpo diviso l’altezza, permettono di inserire anche parametri che riguardano il sesso e l’età, come il body check sul sito di Foodspring. Il valore numerico ottenuto ci permette di individuare anche il peso ideale

Non perderti  Esercizi di respirazione per dormire: ecco i più efficaci

Consultando la tabella dell’IMC vediamo qual è la categoria a cui appartiene il valore. Se esso rientra nella fascia normopeso (IMC oscilla tra 19/ 24 per le donne e 20/25 uomini) significa che il rapporto tra il peso e l’altezza è normale, di conseguenza anche il peso è quello ideale. Questo significa che il nostro regime alimentare è corretto. Se alla giusta alimentazione aggiungiamo del movimento riusciremo a mantenere inalterato il nostro peso forma. 

Contrariamente se l’indice di massa corporea ha dato un valore più alto di quello normale siamo in presenza di un corpo in sovrappeso (IMC donna tra 24/30 e 25/30 uomini). Bisogna distinguere altre due categorie di sovrappeso: adiposità (IMC tra 30/40 per entrambi i sessi), adiposità grave (IMC superiore a 40 sia per le donne che per gli uomini). Essere in sovrappeso, che sia lieve o grave, è una condizione che può nuocere alla salute. Quindi è opportuno chiedere consiglio a un nutrizionista e cercare di rimettersi in forma onde evitare problemi cardiovascolari. Una volta andati dal medico sarà lui stesso a stimare anche gli altri valori di cui abbiamo parlato sopra, ossia il rapporto tra massa grassa e massa muscolare, e stabilire il tipo dieta da seguire per raggiungere il peso ideale. Infine troviamo la categoria sottopeso. Essere magri non significa essere in forma. Difatti se l’IMC è più basso di 19 significa che si è sottopeso. Come per chi è obeso, anche chi è eccessivamente magro deve recarsi da un dietologo. Stabilire innanzitutto le cause della magrezza e poi seguire una giusta alimentazione

Un articolo di dimagrire 2.0 pubblicato il 20 Maggio 2022 e modificato l'ultima volta il 20 Maggio 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.