Dimagrire pranzando fuori casa

Chi non desidera potersi dedicare ad una dieta corretta? Chi non vorrebbe una vita sana, fatta di tanti momenti da dedicare a sé, tanta attività fisica? Quanti sono invece costretti a pranzare fuori casa e spesso ad accontentarsi di quello che trovano sul momento?

Vorremmo dimagrire, vorremmo stare bene grazie a un’alimentazione bilanciata, vorremmo muoverci di più. Ma poi la quotidianità ci costringe a rinunciare: siamo stanchi, non abbiamo tempo, e poi lo stress, il lavoro o la casa, i problemi, i bambini ..tutte cose che ci pesano e ci impediscono di dare la giusta attenzione alla nostra alimentazione. Nono sono scuse o alibi: il tran tran sempre più serrato ci lascia spesso schiacciati dall’obbligo di vivere una vita secondo uno standard che impedisce anche di prendere in considerazione le più semplici raccomandazioni come mangiare di meno e muoversi di più. Diventa allora più che difficile seguire uno stile di vita felice, salutare, equilibrato.

Una delle abitudini più deleterie si crea quando abbiamo poco tempo per preparare i pasti e quando più in generale stiamo fuori tutto il giorno. In questi casi spesso durante il pranzo fuori casa ci accontentiamo di mangiare quello che capita e al nostro rientro per cena ci ritroviamo con una fame da lupi e nessuna voglia di cucinare.

LEGGI ANCHE  Al risveglio bevi acqua tiepida e limone: ecco perché
COSA FARE?

E’ molto importante in questi casi programmare per tempo il pasto fuori casa, ricordando che ogni pasto deve comprendere molta verdura e deve comunque essere equilibrato, con una quota di carboidrati, una di grassi e una di proteine.

Qualche opzione per il pranzo fuori casa:

Un’insalata vegetale (misto lattuga e verdure) condita con due cucchiaini di olio, con un solo tipo di proteine (tonno, uova, formaggio, pollo o legumi) e una fetta di pane di segale oppure un pacchetto di crackers integrali. Da bere: acqua naturale soprattutto prima del pasto.
Un panino integrale (max 70 gr) meglio se tostato con verdure o ortaggi, 70 gr. di mozzarella e un filo di olio sulle verdure, oppure 2-3 bruschette con pomodoro e rucola, olio di oliva e tonno al naturale o feta.
Un secondo piatto a scelta con un contorno di verdura a foglia verde, una fetta di pane integrale o un pacchetto di crackers o una banana. Perfetto anche il carpaccio.

Uno smoothie preparato con latte privo di lattosio e arricchito con frutta frullata
Una barretta proteica di 15/20 gr di proteine con un frutto a scelta e 10 gr. di mandorle
Uno yogurt greco intero da 170 grammi con un frutto a scelta e una decina di mandorle

LEGGI ANCHE  Dieta per dimagrire: le regole e tutto quello che devi sapere
E per la cena? 

Anche in questo caso programmare per tempo quello che si mangerà rientrati a casa è fondamentale.
Utilissimo comprare in anticipo tutti i tipi di verdura che ci piacciono per una sanissima insalata; e poi ancora petto di pollo, tonno o sgombro al naturale, yogurt greco al naturale.

Non devono mancare miele, frutta secca, olive, formaggi freschi, tranci di pesce, carne, uova, riso o altri cereali integrali, tuberi. Per recuperare tempo possiamo cuocere in anticipo i cereali e condirli con un filo d’olio.

Una volta fatta la spesa per la cena preferiamo:
Carne o pesce alla griglia o legumi o altra alternativa proteica (formaggio, omelette) con un panino integrale
– Cereali già pronti come riso o farro oppure una o due patate bollite o un panino integrale.
Insalatona verde o mista condita con olio di oliva, oppure verdure grigliate, in inverno minestroni e verdure cotte.